AMA Supercross 2018
Jeremy Martin in 450SX

Team SM Action Yamaha news
Infortunio in allenamento per Simone Furlotti

Demo Ride RedMoto
Appuntamento a Ceriano Laghetto

Hell’s Gate 2018
Aperte le iscrizioni

Tacita T-Race Diabolika
Flat track elettrica

Tim Gajser rimane in Europa
In MXGP per altri due anni

Superprestigio 2017
Zarco alla caccia del trono di Marquez

Team Beta Factory Enduro
Arriva Christophe Charlier

29 novembre 2017
Condividi questa notizia

Honda XRV 650 Africa Twin

Oggetto di culto!

Quattro serie lanciate tra il 1988 e il 1996 per una moto che ha segnato un epoca e ha aperto la strada alle moderne "adventure". Com'è nata, la sua storia e cosa si prova, a distanza di quasi trent'anni, a guidarla

Ci sono voluti quattordici anni per rivedere nelle concessionarie una Honda Africa Twin, un'eternità per i fedelissimi e per chi aveva avuto l'occasione di guidarne una, soprattutto se si considera che in questo lasso di tempo gli ingegneri giapponesi hanno avuto il coraggio di proporre come alternativa una moto come la Varadero.
Eppure per capire perché fosse così richiesta a gran voce bastava semplicemente sedersi in sella a una qualunque delle quattro serie lanciate tra il 1988 e il 1996, preferibilmente sulla prima, la XRV 650 identificata dal numero di progetto RD03. A questa seguirono le RD04, RD07 e RD07a con motore 750.

650 AFRICA TWIN, LA PRIMA
Honda Africa Twin arrivava dopo la XLV 750 R, la prima maxienduro bicilindrica di Honda, nata per contrastare la BMW R 80 G/S. Prodotta tra il 1983 e il 1986, era riconoscibile per il serbatoio grande come una damigiana e il motore bicilindrico a V raffreddato ad aria, verniciato di rosso.

Articolo completo e gallery fotografica su DUERUOTE.IT



VUOI MANDARE IL TUO COMMENTO? REGISTRATI E FAI IL LOGIN!




X Off Road in edicola questo mese