Afriquia Merzouga Rally
E' sempre dominio Honda

Brian Bogers injury update
Nuovo infortunio!

Afriquia Merzouga Rally
Joan Barreda vince ancora

Campionato Italiano Enduro Major
La stagione 2018 parte da Colliano (SA)

Mercato piloti AMA Supercross
Zach Osborne rinnova con Husqvarna

Campionato Italiano Flat Track 2018
A Cecchini la prima di Lonigo

Campionato Italiano MX Prestige
A Ponte a Egola ci sono anche Chiodi e Philippaerts

Afriquia Merzouga Rally
Joan Barreda, esordio prorompente

Supermoto European Championship 2018
Entry List seconda prova

Il tricolore Major si tinge nuovamente di arancione
Torna il Challenge KTM Enduro 2018

15 marzo 2017
Condividi questa notizia

Prova d'epoca: Yamaha XTZ 750 Super Ténéré

La leggenda raddoppia

Dopo lo strepitoso successo con la XT 600 Ténéré monocilindrica regina degli Anni Ottanta, Yamaha nel 1989 lancia la versione "super" a due cilindri. Era in vendita a 10.580.000 lire

A metà degli Anni Ottanta, il mondo del fuoristrada conobbe una rivoluzione destinata a scrivere pagine importanti della storia moderna del motociclismo intero, non solo quello tassellato. Le moto "africane" spopolavano. Erano ispirate alle regine della Paris-Dakar, ma erano apprezzate anche dai turisti in virtù della loro ecletticità. Si girava il mondo, con quelle moto. Oppure ci si andava al bar. La maggior parte erano monocilindriche, e tra tutte la più venduta era la Yamaha XT 600 Ténéré.
E poi c'erano le bicilindriche, ad ampliare e velocizzare il raggio d'azione, sempre più numerose anno dopo anno: BMW e Cagiva in prima fila, ma anche Moto Morini e Moto Guzzi. I giapponesi tardarono un attimo, ma risposero per le rime: Honda con l'accoppiata Transalp/Africa Twin. Poi, nel 1989, Yamaha presentò la XTZ 750 Super Ténéré. Un ulteriore passo avanti: imponente e dotata di un due cilindri frontemarcia da 70 CV, poteva offrire invidiabili prestazioni velocistiche. Grazie (anche) a lei, le maxi enduro si avviarono verso quella declinazione "crossover" come la intendiamo oggi: moto dall'aspetto fuoristradistico ma efficaci tra le curve asfaltate, instancabili divoratrici di chilometri quanto maneggevoli nell'impiego quotidiano.

Articolo completo e gallery fotografica su DUERUOTE.IT



VUOI MANDARE IL TUO COMMENTO? REGISTRATI E FAI IL LOGIN!




X Off Road in edicola questo mese