AMA Supercross 2018
Jeremy Martin in 450SX

Team SM Action Yamaha news
Infortunio in allenamento per Simone Furlotti

Demo Ride RedMoto
Appuntamento a Ceriano Laghetto

Hell’s Gate 2018
Aperte le iscrizioni

Tacita T-Race Diabolika
Flat track elettrica

Tim Gajser rimane in Europa
In MXGP per altri due anni

Superprestigio 2017
Zarco alla caccia del trono di Marquez

Team Beta Factory Enduro
Arriva Christophe Charlier

02 ottobre 2017
Condividi questa notizia

Sea to Sky 2017

Graham Jarvis infinito

Il pilota del team Husqvarna Factory Racing conquista la sua quinta vittoria nella gara turca

Dimostrando ancora una volta di saper calare l’asso al momento giusto, Graham Jarvis ha conquistato l’edizione 2017 della Sea to Sky, in Turchia. Sulla sua TE 300, Jarvis ha affrontato in scioltezza la sfida di quasi quattro ore sulle montagne turche, concludendo con poco meno di un minuto e mezzo di vantaggio su Mario Roman. Così facendo, Jarvis ha aggiunto alla sua collezione il quinto successo nella Sea to Sky.
Come sempre, Jarvis è partito cauto, completando la beach race inaugurale in quinta posizione, ma senza commettere errori. Poi ha chiuso la gara nella foresta in quarta piazza, realizzando i suoi pieni per assicurarsi la prima fila nella gara in montagna del terzo e decisivo giorno.
Dopo aver superato le polverosissime fasi iniziali di gara, Graham è caduto danneggiando il comando idraulico della frizione. Riuscito a ripararlo, ha iniziato ad attaccare sapendo che le sue chance di podio sarebbero dipese dalla sua velocità sulle salite rocciose prima del traguardo. Conquistando terreno proprio nelle ardue fasi finali della gara, Jarvis è riuscito a portarsi in testa ottenendo un meritato quinto successo alla Sea to Sky.
Graham Jarvis: “Vincere di nuovo qui al Sea to Sky è fantastico. Questa vittoria è ancora più importante delle altre, dato che il livello dei concorrenti oggi è molto più alto, e vincere dopo una lotta serrata è ancora più bello. Oggi sono partito bene, ma appena siamo entrati nella foresta c’era così tanta polvere che ho solo potuto restare dietro al pilota che avevo di fronte. Ho fatto una caduta stupida danneggiando la frizione, ma con un po’ di filo e di nastro sono riuscito a ripararla. Non era perfetta, ma funzionava. La parte centrale del percorso era piuttosto scorrevole e veloce, per cui non pensavo che sarei riuscito a raggiungere i piloti che avevo davanti. Ho guidato in modo regolare, perché sapevo che verso la cima le cose si sarebbero complicate. Infatti poco prima del traguardo c’erano circa 100 metri di roccia esposta, che sono riuscito ad attraversare molto bene superando tutti gli altri. Da lì al traguardo è stato un attimo."

Risultati finali – Sea to Sky 2017
1. Graham Jarvis (Husqvarna) 3:45:38
2. Mario Roman (Sherco) 3:47:00
3. Wade Young (Sherco) 3:47:20
4. Alfredo Gomez (KTM) 3:52:39
5. Billy Bolt (Husqvarna) 3:54:26
6. Jonny Walker (KTM) 3:55:54



VUOI MANDARE IL TUO COMMENTO? REGISTRATI E FAI IL LOGIN!