Afriquia Merzouga Rally
E' sempre dominio Honda

Brian Bogers injury update
Nuovo infortunio!

Afriquia Merzouga Rally
Joan Barreda vince ancora

Campionato Italiano Enduro Major
La stagione 2018 parte da Colliano (SA)

Mercato piloti AMA Supercross
Zach Osborne rinnova con Husqvarna

Campionato Italiano Flat Track 2018
A Cecchini la prima di Lonigo

Campionato Italiano MX Prestige
A Ponte a Egola ci sono anche Chiodi e Philippaerts

Afriquia Merzouga Rally
Joan Barreda, esordio prorompente

Supermoto European Championship 2018
Entry List seconda prova

Il tricolore Major si tinge nuovamente di arancione
Torna il Challenge KTM Enduro 2018

15 aprile 2018
Condividi questa notizia

Campionato Italiano MX Junior

Ancora spettacolo nel round 2 Zona Sud

A Montevarchi vittorie di Utech (Debuttanti), Rispoli (Cadetti), Pulvirenti (Junior), Lata (Senior), Facca (125cc.)

A Montevarchi il meteo c’azzecca e, dopo un’alternanza di previsioni ed un sabato all’insegna del sole, almeno fino al tardo pomeriggio, la domenica di gara inizia sotto nuvole compatte e prosegue all’insegna della pioggia, sia pure intermittente e sempre piuttosto debole. Poi, intorno alle 17.30, proprio mentre prende il via gara 2 della Junior, le schiarite si fanno più decise ed esce addirittura un tiepido sole che illumina e riscalda le premiazioni.

DEBUTTANTI – Il siciliano Gennaro UTECH (Husqvarna – Sicilia Racing Motorsport) conferma in Toscana la netta supremazia già dimostrata a Montalbano Jonico e bissa un doppio successo di manche che lo mette al riparo da qualsiasi possibile sorpresa in vista delle finali nazionali. Il giovanissimo pilota non è particolarmente reattivo al via di entrambe le manche (la Hole Shot Pro Grip porta infatti la firma di Nicolò ALVISI, KTM – FF.OO.) ma impiega pochissimo a prendere in mano le redini della corsa e a mantenerle saldamente fino alla bandiera a scacchi, incrementando costantemente il vantaggio sugli inseguitori. Il secondo punteggio di giornata lo incasella quindi, come a Montalbano, il laziale Thomas BIAGIOLI (KTM – Biagioli Racing Tivoli), soprattutto in virtù di gara 2 in cui rimonta, mette sotto pressione Andrea ANTONELLI (KTM – Tuscia Racing) e chiude alle spalle di Utech. Non può essere del tutto soddisfatto della sua prova Alessandro BOLDRINI (Husqvarna – Pepe Bevagna) che, come nel primo round, sale sul terzo gradino del podio ma che in gara 2 chiude nelle retrovie dopo una scivolata quando era in quarta posizione. Seguono nella classifica di giornata Alvisi, Antonelli e Mattia BALDACCI (Husqvarna – Fermignanese). Dopo le prime due selettive Utech guida a punteggio pieno davanti a Biagioli, Boldrini, Antonelli e Alvisi. Da notare la presenza a Montevarchi di 18 partenti, numero in crescita per l’area centro-sud rispetto all’inizio della stagione.

CADETTI – Brando RISPOLI (KTM – Brilli Peri) non si fa pregare e, sulla pista del suo moto club, concede un bis che non ammette repliche. Dieci anni e mezzo, figlio d’arte, Brando si impone in entrambe le manche con una facilità stupefacente, dimostrando una netta superiorità rispetto agli avversari. Quasi trattenuto a stento dalla sua piccola 65, dopo essere cresciuto di parecchi centimetri rispetto al 2017, Rispoli fa tutto bene, dalla partenza all’arrivo e incasella altri 500 punti. Un solo brivido, verso la fine di gara 2, quando in un doppiaggio sfiora un avversario ma per fortuna senza conseguenze. Nonostante la superiorità del pilota di casa, la Cadetti non lesina comunque lo spettacolo. In gara 1 Andrea Maria ROBERTI (KTM – Pardi) è secondo davanti a Niccolò MANNINI (KTM – Megan); in gara 2 ancora Roberti sul secondo gradino del podio, stavolta davanti al bravo Paolo MARTORANO (KTM – Monti Coralli). Roberti è dunque secondo di giornata davanti a Mannini.

JUNIOR – Alfio Samuele Pulvirenti (KTM – Pardi) concede il bis dopo Montalbano e vince la 85 Junior, guadagnando un’altra bella fetta del biglietto per le finali nazionali. Ma a Montevarchi il pilota del Team Pardi non si impone in entrambe le manche trovando sulla sua strada un Nicola Salvini (Husqvarna – Bardahl) tornato in piena forma ed in grado quindi di imporsi in gara 1 con il suo stile inconfondibile, particolarmente spettacolare. Dopo una fiammata iniziale di Ferruccio ZANCHI (Husqvarna – Motostore) ed il primo giro guidato da Simone MANCINI (KTM – Fagioli), il toscano prende il comando delle operazioni e non lo molla più precedendo Pulvirenti, Mancini, Zanchi e Simone MARINI (KTM – Biagioli). Zanchi replica l’ottima partenza in gara 2 ma Salvini è decisissimo a ripetersi; lo fermano due errori che, in rapida sequenza, gli fanno perdere alcune posizioni. Così Pulvirenti si avvia al successo; poi, nell’ultimo giro, Zanchi soffia la seconda posizione a Mancini mentre Salvini rimonta fino alla quinta. Pulvirenti, Salvini, Mancini, Zanchi e Marini occupano ora le prime cinque posizioni dopo le prime due selettive.

SENIOR – E’ la categoria che offre uno dei duelli più spettacolari della giornata, quello che in gara 2 vede protagonisti il tredicenne romano Valerio LATA (KTM – Tuscia Racing) e il quattordicenne senese Tiberio MAZZANTINI (KTM – A.M. Aretina). I due non si risparmiano, si scambiamo più volte le posizioni ma alla fine è il capitolino ad avere la meglio e ad aggiudicarsi così il bottino pieno della Senior 85. Con due secondi posti alle spalle del rivale, Mazzantini si conferma al comando delle selettive dopo due prove, proprio davanti a Lata. A Montevarchi numerosi protagonisti di Montalbano, come Alberto ELGARI (KTM – Crostolo) e Giorgio Di Crescenzo (KTM – Pardi), rispettivamente terzo e quinto di giornata, mentre a compire un bel passo in avanti è Fabio Massimo Palombini (KTM – DMX Motorsport) che entra così anche nella top five del campionato. Tutte e due le manche sono state comunque caratterizzate dallo spettacolo e dall’equilibrio che ha determinato bagarre ma anche confronti cavallereschi: meritano quindi la citazione Emiliano DE RISI (KTM – Fashionbike) e Matteo VANTAGGIATO (KTM – Montalbano Jonico).
Con 57 piloti c’è spazio anche per il Gruppo B che vede imporsi in entrambe le manche il pilota di casa Duccio VIGNI (KTM – Brilli Peri). Alle spalle del dominatore chiudono Giacomo CIANI (TM – Valdisieve) e Matteo Sebastiano MARCHIO (Husqvarna – 973 Mx Team).

125cc. – Assente Emilio SCUTERI (KTM – Megan Racing), dominatore della prima selettiva di Montalbano Jonico, per un infortunio riportato in allenamento, si apre la caccia alla prima posizione della ottavo di litro. Ed a fare bottino pieno è il laziale Alessandro FACCA (KTM – Tusca Racing) che si impone nettamente in entrambe le manche. L’azione di Facca, che pare non risentire più di tanto del dolore alla spalla infortunata nell’Europeo, è veramente inarrestabile: il laziale conduce infatti in testa tutti e 28 i giri delle due gare, senza evidenziare alcuna incertezza. Eppure Francesco BASSI (Husqvarna – La Rocca – Maddii) ce la mette tutta per contrastargli il passo, prova anche a far sentire al battistrada la sua pressione ma non c’è veramente niente da fare. Il pilota della Maddii Racing termina quindi due volte secondo, rischiando nella prima manche di essere insidiato da Riccardo NICOLI (KTM – Castellarano), con più autorevolezza nella seconda. La classifica di giornata vede al terzo posto il trentino Max RATSCHILLER (KTM – Moto Club Meran), penalizzato in gara 1 da una pessima partenza, più efficace nella seconda quando può anche mettere in mostra la sua elegantissima guida. Seguono Nicoli, autore in gara 2 di una bellissima ed incredibile rimonta dalla 28.a posizione iniziale, dovuta ad un’ammucchiata alla partenza, e Giole PALANCA (Husqvarna – FF.OO.). Sfortunato il poleman Lorenzo ROSSI (KTM – Gaerne), sedicenne pilota di casa, che parte bene in gara 1 ma dopo poche battute incappa in una scivolata nella variante antistante la tribuna coperta, riparte oltre la 30.a posione e rimonta fino alla 20.a. Lorenzo si riscatta in gara 2, ottenendo il quinto posto.
Con 78 piloti presenti, “scremati” attraverso 3 gruppi di qualificazioni, l’ottavo di litro propone anche due manche del gruppo B che vedono svettare Marco MESSINA (Husqvarna – Valle del Belice), vittorioso in gara 1 e secondo in gara 2, alle spalle di Simone BASTIANINI (Husqvarna – Moto Racing Terni). La classifica di giornata, alle spalle di Messina, snocciola poi i nomi del pilota di casa Riccardo TENTI (Yamaha – Brilli Peri), secondo nella prima manche e poi quarto in quella conclusiva, e di Alessio CIANI (Yamaha – Trasimeno) che, al sesto posto in gara 1, fa seguire un brillante terzo nella seconda. Dopo le prime due selettive, la 125 propone, nell’ordine, i nomi di Bassi, Ratschiller, Palanca, Nicoli, Facca e Scuter, questi ultimi due con una gara in meno, appaiati a quota 500.

Per il Challenge Yamaha , dopo tre Round la classifica vede in testa sempre Davide COSTANTINI (Simoncini Racing) con 880pt., affiancato da Giulio GUARINI (Lm Racing) con 870 pt. e Andrea Davoli (Castellarano) con 680 pt.

Il terzo ed ultimo appuntamento con le Selettive Area Centro Sud è previsto per il prossimo 6 maggio a Castiglione del Lago (PG).



VUOI MANDARE IL TUO COMMENTO? REGISTRATI E FAI IL LOGIN!