Assoluti d’Italia Enduro 2018
Battaglia finale a San Giovanni Bianco (BG)

Sic Supermoto Day
Ufficializzata la settima edizione

Mondiale MXGP 2019
Gautier Paulin con Wilvo Yamaha

Mondiale MXGP 2018
Presentato il GP d’Italia a Imola

Campionato Italiano Motocross Prestige 2018
Titolo MX2 a Michele Cervellin

Mondiale Enduro 2018 - GP Francia
Primi titoli ai giovani Matteo Cavallo e Ruy Barbosa

Campionato Italiano MX Junior
Assegnati a Ottobiano i titoli 2018

World Enduro Super Series 2018
A Josep Garcia l’Hawkstone Park Cross-Country

Campionato Italiano Major 2018
Alessio Paoli si porta a casa il titolo Top Class

24 giugno 2018
Condividi questa notizia

Finali Campionato Italiano MX Junior 2018

Round #1 – Ponte a Egola 23/24 Giugno

Sul circuito Santa Barbara vincono Guadagnini 125cc., Russi S.85cc., Salvini J.85cc., Rispoli C.65cc. Nel Challenge Yamaha YZ 125cc. si impone D’Aniello


Il primo dei tre Round Finali del Campionato Italiano MX Junior 2018 è stato bellissimo. Si è corso su un Santa Barbara tecnico e perfettamente gestito dal M.C Pellicorse, suscitando unanimi pareri favorevoli, sia sul Circuito che in termini organizzativi.
Nella 125cc. grande performance di giornata in questa prima Finale per Mattia Guadagnini (1°/1° HSQV). Nella prima manche passa a condurre al quinto passaggio, superando prima Bassi e poi Valsecchi. Nella frazione conclusiva conquista la Hole Shot ProGrip, e conduce in testa anche l’intera manche, chiudendo con oltre 15” di vantaggio su l’ottimo Francesco Bassi (3°/2 HSQV), che conquista così una meritata seconda posizione di giornata.
L’ultimo gradino del Podio lo occupa un grande Mirko Valsecchi (2°/7° – KTM), che pregiudica il suo punteggio nella frazione conclusiva cadendo quando si trovava in terza posizione, costringendolo ad una forsennata rimonta, terminata in settima posizione.
Prestazione che lascia Andrea Bonacorsi (4°/3° KTM) di un soffio fuori dal podio, in quarta posizione nonostante una gara sostanziosa. La Top Five è chiusa da un regolare Andrea Roncoli (5°/5° HSQV O’ragno 114 Junior Racing Team).
Giornata chiaro/scura per un veloce Lorenzo Corti (15°/4° – KTM – MGR Motocross Team): pregiudica la prestazione nella frazione iniziale a causa di un avvio catastrofico, che lo costringe per metà manche a “navigare” intruppato perdendo così il giusto ritmo, per poi ritrovarlo solo nella parte conclusiva della gara, concludendola in 15a piazza.
Nel Challenge Yamaha bLU cRU si conferma leader a punteggio pieno, con 2.000pt., Michele Pablo D’Aniello (1°/1° – Yamaha Maurizio Cattai), oggi anche 11° assoluto nell’Italiano, seguito in seconda posizione da Davide Nardi (2°/3°Yamaha Team Lacroce). Chiude il Podio di giornata Davide Costantini (4°/2°Yamaha Simoncini Racing).
Nella 85cc. SENIOR vince l’assoluta Matteo Luigi Russi (3°/1° – KTM), grazie al terzo posto della frazione iniziale, prima persa e poi riguadagnata ai danni di Ladini, che scivola sul finale di manche restituendogli così la terza posizione, che assegna a Luigi i punti necessari per la vittoria di giornata. Nella frazione conclusiva, invece, Russi conquista di merito la prima posizione raggiungendola al settimo giro, dopo aver sorpassato prima Viano e poi Lata. Quest’ultimo pesante sorpasso costa la vittoria di giornata a Valerio Lata (2°/2° KTM), autore anche della Hole Shot ProGrip, che sale comunque sul secondo gradino del podio, affiancato da un ottimo Andrea Viano (1°/4° KTM), splendido vincitore della prima manche.
Quarto un concreto Alberto Ladini (4°/3° – KTM), quinto Tiberio Mazzantini (7°/5° – KTM). Da segnalare l’ottima rimonta nella seconda manche di Simone Pavan (5°/7° – KTM) e la bella prestazione di Daniel Gimm (12°/11° – Yamaha Team Lacroce), nonostante la partenza fuori dal cancello (43a posizione) dovuta alla sfortunatissima qualifica del sabato.
Nella 85cc. JUNIOR Nicola Salvini (1°/1° HSQV – Bardahl MX Junior Team) sfoggia una prestazione decisa e fa bottino pieno (conquistando anche la qualifica del sabato): in gara 1 passa a condurre al quinto passaggio dopo aver superato prima Mancini e poi Zanchi; in gara due Nicola passa subito Mancini (autore della Hole Shot ProGrip) e si invola verso la vittoria, che conquista con “soli” tre secondi di vantaggio su un veloce Ferruccio Zanchi (2°/2° HSQV – MRT), ottimo secondo di giornata nonostante sia ancora alle prese con l’adattamento alle ruote alte della sua moto.
Terzo un ottimo Samuele Pulvirenti (3°/3° – KTM – Pardi Royal Pat – Scuola Cross) nonostante le sue partenze oggi non siano state perfette.
Quarto di giornata Simone Mancini (4°/4° KTM) e quinto Alberto Sanna (7°/8° – KTM). Al quarto passaggio Jean Paul Piacentini (6°/0°) si cappotta senza subire conseguenze quando si trovava in quinta posizione, ma è costretto al ritiro. Da segnalare la bella ma sfortunata prestazione del Pilota di casa Gabriele Barbieri (5°/15° – KTM M.C. Pelli Corse), che dopo una ottima frazione di apertura, in gara due cade sul salitone pregiudicandosi così una possibile migliore prestazione assoluta.
Nei CADETTI Brando Rispoli (1°/1°KTM – Brilli Peri) offre una prestazione superba vincendo entrambe la manche, conquistando così in maniera netta l’assoluta, di cui la seconda impreziosita anche dalla Hole Shot ProGrip.
Paolo Martorano (3°/2° – KTM) conquista in maniera brillante la seconda piazza assoluta, chiude il podio di giornata Alessandro Gaspari (2°/4° – KTM G.S. Fiamme Oro Milano), che in gara due non riesce ad essere particolarmente incisivo nella sua rimonta. Appena fuori dal podio ci finisce Patrick Busatto (5°/3° – KTM), autore di una ottima frazione conclusiva, mentre la Top Five è chiusa da Mattia Nardo (4°/6° – HSQV).
L’appuntamento con il secondo Round di questo importante confronto Junior è fissato ad Esanatoglia (MC), il prossimo 2 settembre.



VUOI MANDARE IL TUO COMMENTO? REGISTRATI E FAI IL LOGIN!