MiniEnduro 2017
E' tempo di verdetti

Campionato Italiano Enduro 2018
Signori, si cambia!

Matthew Phillips dice addio al Mondiale
Ultima stagione in Europa

Days of Joy 2017
Il giorno del flat track

Red Bull MX Superchampions 2017
Pronti per la quarta edizione!

Su Dueruote di Agosto
Mariano Roman, il presente e il futuro di Fantic Motor

KTM 1090 Adventure R
La regina del turismo offroad

Mondiale WMX 2017 - Loket
Vince la Duncan, Fontanesi sfortunata

Baja Aragon 2017
Poker per Joan Barreda

Mondiale Enduro Youth Cup
Andrea Verona Campione 2017

14 febbraio 2017
Condividi questa notizia

Trappole mortali per enduristi

Un giovane salvo per un soffio

Ancora un filo di ferro teso tra due alberi Un ragazzzo di 16 anni ha rischiato la vita a Costa Volpino, sull’argine dell’Oglio

Ci risiamo: un filo di ferro teso tra due alberi a un’altezza di circa un metro, una trappola per gli appassionati enduristi della zona, che poteva costare carissimo ad un giovane pilota di enduro di Costa Volpino.
Come riporta l'Eco di Bergamo, il ragazzo è stato colpito al torace e alle braccia e solo per una fortunata combinazione ha evitato il peggio. Mentre aspettava alcuni amici, prima di iniziare l’allenamento ha deciso di compiere al contrario e a velocità ridotta il solito giro. Se avesse percorso la pista ad andatura normale e secondo il giro consueto, il filo di ferro lo avrebbe potuto colpire al collo con esiti potenzialmente letali.
I familiari del giovane di Costa Volpino sono intenzionati a presentare una denuncia contro ignoti.

Fonte e foto www.ecodibergamo.it



VUOI MANDARE IL TUO COMMENTO? REGISTRATI E FAI IL LOGIN!