Trofeo Moto Scrambler&Special
Ci siamo anche noi!

Alla Gibraltarrace con l'Honda X-ADV 750
L’ultima sfida di Renato Zocchi

Campionato Italiano Major Enduro
Si torna in scena a Ramazzano – PG

Honda Adventure Roads 2019
Destinazione Sudafrica!

ALD Automotive e HONDA
Noleggio a lungo termine per le due ruote

Trofeo Moto Scrambler&Special
La prima prova è alle porte

Novità Beta
Presentata la nuova gamma RR My 2019

HAT Sestriere Adventourfest
Al via la sesta edizione

Trofeo Enduro Husqvarna 2018
Special event “Enduro Sprint”

Mondiale MXGP 2018
Tony Cairoli "Orgoglioso dei miei tifosi!"

09 agosto 2017
Condividi questa notizia

Mathias Bellino ancora out

Nuovo infortunio alla spalla

Durante gli allenamenti per la Sei Giorni si è fratturato la scapola destra ed è stato sottoposto a intervento chirurgico

Nuovo infortunio alla per il pilota del Rockstar Energy Husqvarna Factory Racing, Mathias Bellino. Questo secondo infortunio della stagione lo obbligherà a saltare non solo i due rimanenti round del campionato mondiale EnduroGP, ma anche la Sei Giorni di Enduro 2017. Al posto di Mathias, in rappresentanza della Francia correrà Christophe Charlier, al suo debutto in questa manifestazione.
Messosi al lavoro negli ultimi mesi per recuperare l’infortunio alla spalla occorsogli durante la preparazione alla prima gara stagionale in Finlandia, negli ultimi tre GP Bellino aveva gradualmente ritrovato velocità e forma fisica.
Durante gli allenamenti per il prossimo ISDE, Mathias si è fratturato la scapola destra ed è stato subito sottoposto a intervento chirurgico. Dovrà stare a riposo per almeno tre mesi, e salterà quindi gli ultimi due GP della stagione EnduroGP, in Gran Bretagna e in Germania.
In sostituzione di Bellino alla prossima Sei Giorni Internazionale di Enduro sarà l’altro pilota Rockstar Energy Husqvarna Factory Racing Christophe Charlier, che sulla FE 350 parteciperà alla sua prima gara di questo genere in carriera.
L’ISDE 2017 si correrà a Brive, in Francia, dal 28 agosto al 2 settembre.
Matthias Bellino: “È dura accettare di perdere il resto della stagione e l’ISDE. Ho lavorato moltissimo per recuperare dall’infortunio nel pre-stagione, ed ero molto motivato a continuare a migliorarmi nell’ultima parte di stagione. È stata una caduta a bassa velocità, ma ho capito subito che c’era qualcosa che non andava nella spalla. È un vero peccato dover perdere il resto del campionato per un infortunio del genere.”



VUOI MANDARE IL TUO COMMENTO? REGISTRATI E FAI IL LOGIN!