Campionato Italiano Motocross Prestige 2018
Titolo MX2 a Michele Cervellin

Mondiale Enduro 2018 - GP Francia
Primi titoli ai giovani Matteo Cavallo e Ruy Barbosa

Campionato Italiano MX Junior
Assegnati a Ottobiano i titoli 2018

World Enduro Super Series 2018
A Josep Garcia l’Hawkstone Park Cross-Country

Campionato Italiano Major 2018
Alessio Paoli si porta a casa il titolo Top Class

Motocross delle Nazioni 2018
Romain Febvre out

AMA Supercross 20190
Honda HRC estende il contratto con Cole Seely

Novità KTM
Presentata la 450 SX-F Herlings Replica

Italiano Motocross Prestige 2018
Chiusura a Città di Castello

Campionato Italiano MX Junior 2018
Finale infuocato a Ottobiano!

09 gennaio 2018
Condividi questa notizia

AMA Supercross 2018

Bentornato Ken

Era il pilota più atteso ad Anaheim e Ken Roczen non ha deluso le attese con il quarto posto. E poteva finire anche meglio...

Il primo round dell'AMA Supercross 2018, all'Angel Stadium di Anaheim, è stato emozionante per il Team Honda HRC in quanto ha visto il ritorno in gara di Ken Roczen, autore di un ottimo quarto posto dopo essere rimasto fuori dalle corse per quasi un anno. Quando il cancello è sceso per il Main Event, il tedesco non è scattato bene, rimanendo fuori dai primi 15 attorno alla prima curva. Alla fine del primo giro Roczen era già 12 e ha continuato la sua rincorsa arrivando sino alla sesta posizione a metà gara e onostante un errore, ha conquistato la quarta posizione sotto alla bandiera a scacchi.

Ken Roczen:
“All’inizio avevo detto che non mi importava se avessi vinto, o fossi arrivato terzo o quinto, e sarei stato comunque felice, ma quando sono sceso in pista, è stato diverso. Volevo davvero vincere! Mi dispiace perché a metà gara avevo la velocità per riprendere i piloti davanti, ma ho commesso un errore in cui ho perso l’appoggio dello stivale e ho rischiato di cadere. Stavo guidando un po' teso e ho cercato di togliermi di dosso la tensione e mantenere la lucidità. Non volevo fare stupidaggini perché so che ci sono ancora molte gare. Ripensandoci comunque, il quarto posto non è male. Potevamo avere una serata peggiore, ma penso davvero che senza quell’errore sarei salito sul podio. Ero teso sulla linea di partenza a causa della mancanza di esperienza a partire con 20 piloti. Ho lasciato male la frizione male e mi sono ritrovato attardato. Penso che se avessi avuto una partenza migliore, anche la mia serata sarebbe stata migliore. Sono comunque felice di essere qui ed entusiasta di continuare a correre".



VUOI MANDARE IL TUO COMMENTO? REGISTRATI E FAI IL LOGIN!