Campionato Europeo Enduro 2018
Azzurri in chiaroscuro in Svezia

Mondiale MXGP 2019
Seewer passa al Team Yamaha Factory

Mondiale MXGP 2019
Tonus rinnova con Yamaha

Motocross delle Nazioni 2018
Arriba Puerto Rico!

Motocross delle Nazioni 2018
Presentata la squadra USA

AMA National Motocross 2018 – Unadilla
Musquin-Tomac, 1-2 VIDEO

Novità Honda RedMoto
Disponibili le CRF Enduro Six Days 2018

Motocross delle Nazioni 2018
Ken Roczen c'è!

Mondiale MXGP 2019
Julien Lieber rinnova con Kawasaki

Motocross delle Nazioni 2018
La Francia è pronta

09 marzo 2018
Condividi questa notizia

Campionato italiano Motocross Prestige

Antipasto mondiale ad Arco di Trento

Sabato e domenica via al campionato italiano motocross Prestige sulla pista di Pietramurata. In gara molti protagonisti del mondiale

Il conto alla rovescia per la partenza del Maxxis campionato italiano motocross Prestige sta per esaurirsi. Sabato e domenica il crossodromo “Ciclamino” di Pietramurata, meglio conosciuto come Arco di Trento, ospiterà la prima prova della massima competizione del motocross nazionale targato FXAction.
Per il Moto Club Arco è una prova generale in vista dell’appuntamento con il Campionato del Mondo, che arriverà in Trentino tra un mese esatto. La gara del campionato Maxxis Prestige, infatti, presenterà dei contenuti agonistici in buona parte assimilabili a quelli del torneo iridato, con tanti piloti di livello internazionale al via.
Nella classe MX1 è caccia al titolo di Alessandro Lupino (Kawasaki – Fiamme Oro). Il poliziotto viterbese del team Gebben vuole mettere in chiaro fin da subito le sue intenzioni, ma dovrà fare attenzione soprattutto a José Butron Oliva (KTM), lo spagnolo del Marchetti Racing con cui abitualmente combatte anche nel mondiale. Da non sottovalutare Milko Potisek (Yamaha), pilota francese che vanta una lunga esperienza internazionale e ha tutte le carte in regola per mettersi in grande evidenza. Un altro transalpino dalle credenziali importanti è Khounsith Vongsana (Honda), talento inespresso del mondiale MX2 di qualche anno fa, ora protagonista nel suo campionato nazionale.
Tra gli italiani, ci sono diversi nomi da tenere d’occhio. Sicuri protagonisti saranno Stefano Pezzuto (Yamaha – Val San Martino), quarto nel campionato dell’anno scorso, Nicola Recchia (Yamaha – Cerbone), Davide Bonini (KTM – Gallarate), Simone Zecchina (Yamaha – Ceres 71) e Riccardo Righi (Yamaha – Megan Racing).
Anche la MX2 ha un campione in carica della Polizia di Stato: è Michele Cervellin, che partirà da Arco con la tabella rossa montata sulla Honda del team Martin. I suoi principali avversari sono i giovani talenti italiani che lo scorso anno si sono messi in luce nel campionato europeo; piloti che stanno regalando nuove speranze agli appassionati e che aspirano a sbocciare definitivamente nel gotha del motocross.
Il comasco Morgan Lesiardo (KTM – Maggiora Motocross) è il detentore del titolo continentale e sicuramente sarà un avversario di prim’ordine per Cervellin, nonostante un avvio poco brillante nel campionato del mondo. Simone Furlotti (Yamaha – Migliori) è alle prese con un infortunio, ma c’è da scommettere che farà il possibile per essere al via a Pietramurata, dato che la vittoria del campionato Maxxis Prestige può rappresentare un obiettivo concreto.
Chi si è mostrato in gran forma, invece, è Alberto Forato (Honda – Ardosa), che nell’apertura del Supermarecross a Rosolina Mare ha fatto sognare il team Assomotor, insidiando costantemente il favoritissimo Cervellin.
Attenzione anche a Giuseppe Tropepe (Yamaha – Val San Martino), già da qualche anno tra i migliori interpreti della MX2 nazionale. Tra le possibili sorprese s’inseriscono Nicholas Lapucci (Yamaha – Montalbano Jonico), Andrea Zanotti (Husqvarna – San Marino), Paolo Lugana (Yamaha – Berbenno) e Lorenzo Ravera (KTM – Maggiora Motocross).
Anche quest’anno il Maxxis campionato italiano motocross Prestige godrà di un’importante copertura televisiva, con la diretta di tutte le gare su Canale Italia 2, n. 282 del digitale terrestre, e sulla piattaforma streaming di Sportelevision (Youtube e Facebook). Quattro ore di trasmissioni live in ogni tappa del campionato, per seguire dal primo all’ultimo giro tutti i protagonisti.
Confermato anche l’appuntamento con il Challenge Yamaha, lo speciale trofeo riservato ai piloti della Casa di Iwata che partecipano alla MX1 o alla MX2 con licenza Fast.



VUOI MANDARE IL TUO COMMENTO? REGISTRATI E FAI IL LOGIN!