Challenge WR Yamaha Enduro 2018
Gran finale a EICMA

Squadre azzurre ISDE 2018
Conclusi i due giorni di raduno

Mettet Superbiker 2018
Trionfa Marc-Reiner Schmidt

Red Bull Straight Rhythm 2018
Doppietta KTM con McElrath e Dungey

Team SDM Corse Yamaha 2019
Arriva Gianluca Facchetti

Trofeo Enduro KTM
Castellarano decreta i vincitori 2018

Chi le ha viste?
WRM 450 MX1

Red Bull Straight Rhythm
Il 2018 sarà a due tempi!

13 aprile 2018
Condividi questa notizia

“EIC - Enduro in Compagnia”

L'enduro per il sociale

“EIC” raccoglie e racconta le iniziative dei motoclub o dei singoli tesserati FMI per la tutela del territorio

Annunciato lo scorso dicembre in occasione della cerimonia di Premiazione dei Campioni Italiano Enduro 2017, “EIC – Enduro in Compagnia” è un progetto il cui scopo è quello di raccogliere la testimonianza di tutte quelle attività collaterali al mondo dell’Enduro con fine sociale che mette in rilievo l’amore del fuoristrada per l’ambiente promosso da Maxim.
“EIC” vuole raccogliere e raccontare le iniziative dei motoclub o dei singoli tesserati FMI per la tutela del territorio che ci circonda come la pulizia dei boschi, il ripristino di aree abbandonate, giornata di raccolta rifiuti ecc.. Ogni Motoclub potrà inviare al nostro ufficio stampa tutta la documentazione (comunicato, foto) relativa all’attività svolta e la stessa sarà pubblicata in un’apposita area dedicata all’interno del nostro sito internet www.italianoenduro.com.
Sigillo di questa importante iniziativa è il Protocollo di Legalità per la tutela del territorio firmato lo scorso 6 aprile in occasione degli Assoluti d’Italia-Coppa FMI/Coppa Italia Maxxis tra il Comune di Castiglion Fiorentino e il Moto Club Castiglion Fiorentino Fabrizio Meoni.
In questi mesi abbiamo raccolto le testimonianze di diversi club che stanno lavorando alla preparazione di alcune prove del Campionato Italiano Enduro e del pilota Thomas Oldrati, che, di seguito, ci raccontano le loro attività volte alla pulizia e difesa del territorio.

MOTOCLUB 100 TORRI ALBA
“I repentini cambi di temperatura fatti registrare nei mesi di febbraio/marzo nel nostro territorio, hanno turbato notevolmente l’equilibro della natura. Pioggia e neve hanno fatto cadere un numero importante di piante, soprattutto lungo il percorso che sarà interessato il prossimo 20 maggio dalla 2^ prova Major! Abbiamo lavorato duramente per ripulire i vari sentieri, e per questo voglio ringraziare tutti i volontari che si sono impegnati al massimo in questa attività”

MOTOCLUB CIVEZZANO
“Da qualche anno il moto club Civezzano è impegnato nell’organizzazione di gare di minienduro nel territorio comunale di Enego in provincia di Vicenza. Grazie al supporto dell’associazione “BABY RIDERS”, affiliata allo stesso club ed impegnata nell’attività CSAS, è riuscito a coinvolgere quasi tutte le associazioni del paese, in primis la società sportiva ENEGOMARCESINA che pratica running che oltre a collaborare con il moto club, organizza manifestazioni podistiche sui percorsi della gara ripristinati. Inoltre la proloco del paese ha tracciato una serie di percorsi tabellati per la mobilità dolce a piedi su parte dei sentieri da noi creati ed utilizzati per le gare. Ottima anche la collaborazione con la locale stazione dei Carabinieri forestali e la polizia locale del comune di Enego che oltre che appoggiare il nostro operato, collabora direttamente nell’organizzazione al fine di ottenere una ottima riuscita dell’evento.”

MOTOCLUB VALTURANO
“Il Motoclub Valturano è molto attento alla manutenzione e alla pulizia del territorio. Da quando è nato portiamo avanti questa tradizione, si lavora tutto l'anno, a spese proprie, si fatica, non si va in moto e non si sta con la propria famiglia... Ma la passione ci unisce e ci fa andare avanti, sempre pronti, la passione per l'enduro e per il nostro territorio. Anche in questi mesi, in vista della gara più importante, gli Assoluti d'Italia, stiamo lavorando sui vari sentieri, addirittura ne abbiamo riaperto uno chiuso da ormai 20 anni e dimenticato da tutti. Interveniamo con motoseghe nello zaino, roncola, forbici per potature, mazze e picconi per punti particolari dove c'è roccia troppo pericolosa. In alcuni sentieri, dove il comune lo permette, interveniamo direttamente con escavatore cingolato, e oltre alla pulizia apportiamo modifiche importanti per la salvaguardia dello stesso, come scoli per acque fluviali, staccionate nei punti più pericolosi, e così via. Tutto ciò mi rende molto fiero…fiero di me, di tutti i miei ragazzi e del territorio in cui viviamo. A volte veniamo criticati, attaccati, accusati...ma in pochi si accorgono di ciò che facciamo realmente, e se non fosse per noi la montagna si chiuderebbe tutta, non si potrebbe andare nemmeno più a piedi”

THOMAS OLDRATI E IL MOTOCLUB PONTERANICA
“Con i ragazzi del motoclub Ponteranica abbiamo organizzato una giornata di pulizia del territorio nei dintorni di Sorisole, dove vivo. Oltre all’importanza della tutela dell’ambiente, abbiamo voluto dimostrare con questo atto di rispettare ciò che ci circonda e che gli enduristi sono molto più di quello che alcuni personaggi fanno intendere”

Diventa anche tu testimone dell'ambiente e invia la tua testimonianza alla mail ufficiostampa@italianoenduro.com



VUOI MANDARE IL TUO COMMENTO? REGISTRATI E FAI IL LOGIN!