Team SDM Corse Yamaha 2019
Arriva Gianluca Facchetti

Trofeo Enduro KTM
Castellarano decreta i vincitori 2018

Chi le ha viste?
WRM 450 MX1

Red Bull Straight Rhythm
Il 2018 sarà a due tempi!

Stage Supercross FMI
I giovani fanno esperienza in Francia

Cagiva Elefant Story
Elefante buono

Red Bull Superchampions
Salvini e Vantaggiato sono i Campioni 2018

Ducati Multistrada 1260 Enduro
Ancora più maxi!

12 ottobre 2018
Condividi questa notizia

Internazionali d'Italia Supermoto 2018

Round #6 e #7 a Castelletto

Sabato e domenica le gare decisive per i titoli. Le gare di domenica saranno trasmesse in diretta web sul sito offroadproracing.it. Ingresso gratuito entrambi i giorni

Con l’ultimo appuntamento degli Internazionali, la Supermoto torna alle origini: Castelletto Circuit, laddove nel “lontano” 1992 il passionale Adriano Monti, oggi titolare dell’impianto sportivo, tracciò il solco da cui in Italia tutto è sbocciato!
Il Circuito di oggi è cambiato, ma la passione e la competenza, nonostante i complicati “capricci” della Specialità, sono immutate, per questo era inevitabile che il doppio ed impegnativo confronto approdasse allo stesso porto da dove è salpato.

Nella S1, con 232pt. e ben 7 vittorie parziali su complessive 10 manche disputate, Marc Schmidt (Honda L30 Racing) domina la griglia con un significativo vantaggio di ben 48 lunghezze sul suo avversario più diretto, attualmente Diego Monticelli (TM Factory Racing) con 176pt.
A ridosso di Monticelli, autori di una prova maiuscola e fruttuosa a Latina, troviamo Andrea Occhini (Honda FRT Racing2) con 152pt. e Fabrizio Bartolini (Honda FRT Racing2) con 146pt.. La Top Five è chiusa da Luca D’Addato (Honda) con 138pt. al suo attivo.
Nella Classifica “solo italiano” guida Monticelli davanti a Occhini e Bartolini. Il Miglior Rookie con 23pt. è Gioele Filippetti (Honda).

Nella S2 Giulio Lorenzini (Suzuki Valenti) è in testa alla graduatoria con 2.235pt., di fatto un grande margine di vantaggio su Ivan Chiarotti (Honda), secondo a quota pt.1.445, che invece è seguito da vicino dal francese Luc Hunziker (KTM Phoenix Racing Team) a quota 1.319pt. nonostante l’opaca prestazione di Latina, dovuta ad un infortunio patito nel torneo svizzero.
Quarto in Campionato, grazie alla bella vittoria di latina, con 1.276pt. si è attualmente portato Emiliano Cavagnino (Honda L30 Racing), a cui Andrea Paoloni (HSQV Team Birba Racing) gli soffia sul collo in virtù dei suoi 1.255pt.

Nella S3 (Under 24) i due più accreditati alla conquista del gradino finale più alto si chiamano Kevin Negri (Suzuki Valenti) ed Erik Tesconi (Honda Liguria Racing Valdemi Moto), rispettivamente a quota pt.219 e 214! Il terzo provvisorio gradino del podio è appannaggio di Christian Bellemo (Honda) con 189pt., a sua volta tallonato dal pilota Honda FRT Racing2, Fabrizio Mazzolai; quinto, attualmente un pochino distanziato, è Matteo Frassini (Honda) con 120pt.

Nella S4 (solo asfalto) Kevin Vandi (Honda L30 Racing) comanda la classifica con 232pt., un discreto margine di vantaggio in vista di questo doppio confronto sul secondo in classifica, Matteo Ettore Traversa (Yamaha XTreme), che si presenta a Castelletto con 183pt., seguito a distanza con 135pt. da Lorenzo Papalini (Honda L30 Racing), autore a Latina di una prestazione sotto tono, consentendo così sia ad Alessandro Sanchioni (TM) che a Claudio De Pietro (Yamaha LM Racing) di portarsi a ridosso del terzo gradino del podio, rispettivamente con 135 e 112pt.

La S5 (over 43) registra la supremazia stagionale di Giuseppe Verdelli (Honda) che guida la classifica con 2.200pt., 580 in più rispetto a Roberto Ponsicchi (Honda L30 Racing) che ne conta 1.620.
In terza posizione Marzio Ravaioli (TM – FRT Racing Team2) ne ha 1.460pt. nonostante non si sia schierato in griglia a Latina, e Riccardo Masi (Honda) sale al quarto a quota 1.280pt. La Top Five la chiude Luca Fusi (Honda L30 Racing) con 1.210pt.



VUOI MANDARE IL TUO COMMENTO? REGISTRATI E FAI IL LOGIN!