Campionato Italiano Motocross MX1 MX2 2017
Lupino e Cervellin a caccia del tricolore

Confindustria ANCMA
Saporetti nuovo Presidente Parti Moto

Baja Inka 2017
Paulo Goncalves vince in Perù

Campionato Europeo Supermoto - Austria
Secondo titolo per Thomas Chareyre

Campionato Italiano MX Senior e Femminile
Assegnati a Città di Castello i titoli 2017

Europeo EMX 250 - Francia
Morgan Lesiardo Campione 2017

Mondiale MXGP 2017 - Villars sous Ecot
Il titolo della MX2 è di Pauls Jonass

Internazionali d’Italia di Supercross
Titoli 2017 a Bonini (SX) e Zonta (Lites)

Campionato Italiano MX Junior
Ottobiano laurea i Campioni 2017!

Clement Desalle injury update
Frattura ad una vertebra. Stagione finita

10 luglio 2017
Condividi questa notizia

Red Bull X-Fighters 2017

Levi Sherwood trionfa a Madrid - VIDEO

Eseguendo due Double Backflip in combo in un singolo run, il neozelandese ha alzato il livello e ha battuto Josh Sheehan e Taka Higashino nelle finali



Circa 20000 fan in delirio hanno assistito ad una delle gare dell'FMX più competitive che la leggendaria arena spagnola abbia mai ospitato. Il neozelandese Levi Sherwood, però, ha sbaragliato la concorrenza gareggiando a un nuovo livello eseguendo non uno, ma due Double Backflip combo in un singolo run. La sua ultima vittoria nel Red Bull X-Fighters di Madrid risaliva al 2012 e perciò, dopo la vittoria, Sherwood appariva sollevato "È come togliersi un peso dalle spalle. Questa vittoria è così dolce! È vero quello che dicono: vincere qui conta molto più che altrove e mi sento di nuovo alla grande!".
Per alcuni anni Josh Sheehan (AUS) era l'unico a eseguire con costanza il Double Backflip, ma durante le qualifiche del mattino, ha assistito a tre rider fare questo trick. Comunque, Sheehan ha certamente meritato il secondo posto e, grazie alla varietà dei trick mostrati tra i quali il Double Seatgrab Flip e l'Indy Flair, ha battuto nelle finali Taka Higashino (JPN). "Levi ha gareggiato molto bene e sarebbe stato molto difficile batterlo. È pazzesco quello che è riuscito a fare, due Double Flip combo, un trick che qualche anno fa avrebbe vinto a man bassa una qualsiasi gara".
Taka ha impressionato i giudici grazie alla perfetta esecuzione di trick ad alto coefficiente tecnico come il Rock Solid Backflip con il quale ha cominciato saltando della rampa di 30 metri. Il giapponese è salito sul gradino più basso del podio eseguendo anche il suo personale California Roll, un Flair e altri difficili trick. "Sono contento del mio risultato. Ho visto molti ragazzi mettersi in mostra e, nonostante non abbia mostrato nessun nuovo trick, sono riuscito a salire comunque sul podio. Forse sono stato solo fortunato!"
La più grande sorpresa della giornata è stato sicuramente Clinton Moore (AUS). L'ex campione del Red Bull X-Fighters World Tour si era piazzato secondo nelle qualifiche dopo aver eseguito per la prima volta in carriera un Alley-Oop Flair. Nel suo primo run, però, è incappato in un raro errore quando il suo piede è rimasto bloccato mentre stava per eseguire il suo Bundy body varial, obbligandolo a fare un "Dead Sailor". Questo ha segnato la fine della sua serata mentre nel suo gruppo Adam Jones (USA) e Dany Torres (ESP) sono passati al turno successivo.
Adam Jones ha mancato di poco il podio dopo essere stato battuto sul filo di lana da Taka nelle semifinali. Adam ha ottenuto dai giudici due caschi su cinque eseguendo trick difficili come il Deadbody Backflip o il suo personalissimo "Nohand Barhop to Mc Metz to Nohand Landing" combo.
L'astro nascente tedesco Luc Ackermann (GER) ha rimpiazzato Tom Pagès all'ultimo minuto, poiché il francese non è riuscito a guarire in tempo da un'operazione alla spalla. Ackermann ha comunque dimostrato di essere un degno sostituto raggiungendo ancora una volta le semifinali, replicando il risultato ottenuto al suo esordio nel Red Bull X-Fighters di Monaco di Baviera quando arrivò quarto. Dopo una deludente qualifica, il diciannovenne tedesco era tutto sorrisi grazie al quinto posto finale ed era emozionato dall'atmosfera e dal calore dei fan spagnoli.
L'idolo locale Dany Torres si è presentato al Red Bull X-Fighters di quest'anno indietro nella preparazione di quattro settimane a causa della rottura del naso e di una profonda ferita all'anca rimediata durante un incidente in allenamento. Dopo aver passato il primo round, l'ex vincitore a Las Ventas è migliorato nelle prestazioni eseguendo anche il Flair, il suo trick meno amato, prima di essere fermato dal futuro vincitore Sherwood.
Dopo il suo colpo di sfortuna, Clinton Moore, che era tra i favoriti per la vittoria finale, si è mostrato molto deluso, ma punterà alla vittoria l'anno prossimo.
Di Maikel Melero (ESP) è passato sottotraccia il fatto di aver eseguito in qualifica un Frontflip, il primo in assoluto nella mitica arena di Madrid e un perfetto Nohand Frontflip nel suo primo run. Purtroppo, il quarto classificato nelle qualifiche ha avuto un piccolo incidente durante un Nacnac Flair ponendo fine alla sua gara e lasciando deluso l'idolo spagnolo.
Il ribelle Christian Meyer (ESP), il Novillero scelto dal comitato sportivo del Red Bull X-Fighters, ha impressionato i suoi colleghi eseguendo un perfetto Double Backflip durante le qualifiche. Purtroppo al suo primo salto della gara ha fallito nell'eseguire lo stesso trick ed è caduto. I primi controlli in ospedale hanno evidenziato un trauma toracico, ma il pilota è stabile e non dolorante.
Anche Rob Adelberg (AUS) era appena rientrato da un infortunio che lo ha costretto 8 mesi fermo a causa di un'operazione al polso sinistro. L'australiano ha impressionato molto, ma è stato sconfitto nelle semifinali da Torres per 0,2 punti.
Harry Bink (AUS) non era contento dei trick mostrati poiché voleva eseguire dei Rock Solid Flip e dei Front Flip, ma degli infortuni assillanti gli ha impedito di mostrare tutto il suo potenziale. Nonostante ciò, si è goduto l'incredibile atmosfera e ha dichiarato che i fan spagnoli sono stati i più calorosi tra tutti quelli per cui si è esibito.
Fred Kyrillos (BRA) non solo ha vinto l'ammirazione dei fan durante la scelta dei Novilleros, ma ha anche dimostrato di meritarsi un posto nel Red Bull X-Fighters grazie ad una prestazione concreta e competitiva. Il brasiliano ha detto che quello di gareggiare nella Plaza de Toros de Las Ventas è stato un sogno divenuto realtà.



VUOI MANDARE IL TUO COMMENTO? REGISTRATI E FAI IL LOGIN!