Licenze FMI 2018
Ecco la nuova struttura

Trofeo delle Regioni Motocross
Titolo 2017 alle Marche

SIC Supermoto Day 2017
Latina si prepara alla sesta edizione

Mondiale MXGP 2018
Ultime novità di mercato

Sardegna Legend Rally
No stress, just fun

Campionato Europeo Enduro 2017
L’Italia vince tutto!

Monster Energy Cup 2017
Musquin sbanca Las Vegas - VIDEO

Vallesabbia Classic Audax by Night
Al via sabato 14 Ottobre la 2^ edizione

Oilibya Rally 2017
Nicola Dutto vince anche il deserto marocchino

Trofeo delle Regioni Motocross 2017
Parte le sfida al Veneto

31 luglio 2017
Condividi questa notizia

Internazionali d'Italia SX 2017

Lapucci e Bonini a Verolanuova

Serata condizionata dal nubifragio che non ha impedito però l'assegnazione dei titoli Junior 85 a Bersini e 125 a Ulivi

Nonostante il nubifragio che ha impedito lo svolgimento della Superfinale, non è mancato lo spettacolo a Verolanuova, in provinvia di Brescia, per la quarta prova stagionale degli Internazionali d'Italia SX 2017, con i piloti che hanno infiammato il numeroso pubblico, riservando a tutti appalusi e ovazioni.
Per quanto attiene la classe JUNIOR 85cc, il Main Event, con un sorpasso effettuato un centimetro prima del Finish, se lo aggiudica da vero Campione il locale Manuel BERSINI (KTM – Costa Volpino), che gli vale anche la Medaglia d’Oro in Campionato con 60pt., diciotto di vantaggio su un grande Filippo FARIOLI ( KTM – Farioli), autore di gare entusiasmanti, come anche quella di Verolanuova. Filippo, giovanissimo, chiude la sua prima eccellente partecipazione sul secondo gradino del Podio a quota punti 42. Terzo di serata, e anche in Campionato, ma solo di un soffio, un altro velocissimo Runner Young, Giacomo BOSI (Husqvarna Somma Lombardo) che fissa la sua classifica a quota 41. Quarto di giornata e in Campionato, con appena due lunghezze di distanza e quindi appena fuori dal medagliere, troviamo Davide ZAMPINO pt.39 (Husqvarna Monti Coralli Faenza). Mentre chiude la Top5 di giornata Andrea TORTOMASI (Yamaha MMX Maggiora Motocross), che finisce anche sesto nelle generale con 30pt. al suo attivo. Invece è sesto di giornata ma quinto in Campionato con 36pt. Tommaso CARDINALI (Suzuki Castellari). Alla fine i giovani della 85 che hanno preso parte in maniera discontinua al Campionato sono solo 17! Per gli altri ci sarà forse modo di rimediare, tenendo presente che nel caso la loro carriera Sportiva gli consentisse di approdare ai confronti MX Mondiali, la mancanza di esperienza tratta dalle pista artificiali gli potrebbe essere discriminante!!
Anche nella classe 125cc. si registra la scarsa partecipazione di Piloti in termini numerici, certamente compensata, anche in questo caso, dalla qualità. E anche in questo caso, nel momento in cui a qualcuno dovesse servire questa esperienza da “spendere” su confronti in chiave MX Mondiale, la mancanza di un passaggio così importante per la crescita potrebbe rivelarsi molto pesante. Non siamo noi a dirlo… Per quanto attiene il Campionato 2017, si porta a casa la Medaglia Oro un super Manuel ULIVI (Yamaha – ABC MX Racing Team) che fissa la sua quota netta a 56pt., chiudendo i conti con sei punti di vantaggio su Alessandro GIORGI (KTM – BERBENNO). Il Main Event della serata per i due finisce a posizioni invertite rispetto al Torneo, in quanto sul gradino più alto di Verola ci sale lo splendido Giorgi. Terzo a Verolanuova, così come nella graduatoria finale, sull’ultimo gradino del Podio approda un Pilota che straripa di talento e “sregolatezza”, uno tra i più talentuosi del gruppo di eccellenza, si tratta di Alberto BARCELLA (Husqvarna – Berbenno) che “paga”, forse, i postumi della sfortunata prova di Arzachena, e in Lombardia non è riuscito a rendere al meglio. Entra nella Top5, con una prestazione maiuscola nonostante la prima esperienza in Supercross, Lorenzo CORTI (TM – MC Parini). Quinto di serata (e quarto nella generale) finisce Riccardo NICOLI (Suzuki Castellari).
Nella LITES, dove si riscontra una ottima partecipazione sia in termini qualitativi che quantitativi, è la notte del velocissimo Nicholas LAPUCCI (KTM – Revolution) che si porta a casa con grinta e determinazione il Main Event. A Verola se la deve vedere con un nuovo avversario di turno, anche se molto conosciuto in Italia, il canadese Kade TINKLER WALKER (KTM), rimasto in lotta per la vittoria durante tutta la frazione, insieme a Filippo “il Puma” Zonta (Honda – Team Martin Racing), terminato sull’ultimo gradino del Podio di questo Main Event, ma ancora ben posizionato in vetta alla generale con 64pt., inseguito ora da Lapucci che si assesta a quota 56 nonostante la mancata partecipazione a Franciacorta. La Topo5 della serata è composta da Mahy VILLANUEVA SANCHEZ (Yamaha RT 973 MX School) e da Senad HASANIC (Yamaha). Mentre per quanto attiene la generale, sull’ultimo gradino del Podio si assesta Kevin CATTANI (Suzuki Castellari).
Nella classe SUPERCROSS 450cc., vince ancora Matteo BONINI 1°/1° (Kawasaki – GBO Motorsports) che mantiene la Red Plate e consolida il vantaggio con un punteggio di classifica che arriva a 148pt.. Matteo, cha apparentemente sembra aver sofferto maggiormente la serata, mette a segno una nuova doppietta nonostante sia stato insidiato da un folto gruppo di inseguitori, a partire da un sempre più consistente e veloce Francesco MURATORI 2°/2° ( KTM – Overal Competition) che va vicino al suo primo successo parziale, finisce due volte ottimamente secondo e chiude così occupando il secondo gradino del Podio di serata e nella generale, che lo vede salire a quota 120pt.. L’ultimo gradino lo conquista l’inglese Adam CHATFIELD 3°/3° (Honda Team MB Racing) che in avvio sembrava anche capace di insidiare la prima posizione a Matteo. Quarto il rientrante Joe CLAYTON 4°/4° (Honda MB Team) apparso naturalmente fuori forma a causa del forzato stop successivo alla gara di Franciacorta, mentre quinto si piazza un davvero ottimo e in crescita Davide TURCHET 7°/6° (Honda – GAERNE). Per la generale, mantiene la terza posizione di Campionato Stefano DAMI 6°/7° (Honda X Off Road), il quarto posto lo raggiunge Turchet e al quinto approda Stefano SONEGO 9°/5° (Honda Gaerne) autore di una ottima frazione di chiusura.
La serata non è stata chiusa dalla consueta SUPERFINALE, in quanto il nubifragio che ha colpito il circuito ha reso pericoloso il suo svolgimento. Appuntamento dunque per sabato 16 settembre a Franciacorta, dove nel contesto della prova europea della NASCAR americana andrà in scena la Finale di questo avvincente Campionato, per le classi 250 e 450.



VUOI MANDARE IL TUO COMMENTO? REGISTRATI E FAI IL LOGIN!