Team SDM Corse Yamaha 2019
Arriva Gianluca Facchetti

Trofeo Enduro KTM
Castellarano decreta i vincitori 2018

Chi le ha viste?
WRM 450 MX1

Red Bull Straight Rhythm
Il 2018 sarà a due tempi!

Stage Supercross FMI
I giovani fanno esperienza in Francia

Cagiva Elefant Story
Elefante buono

Red Bull Superchampions
Salvini e Vantaggiato sono i Campioni 2018

Ducati Multistrada 1260 Enduro
Ancora più maxi!

15 luglio 2018
Condividi questa notizia

Internazionali d'Italia Supercross

Anche a Verolanuova è Pellegrini il Supercampione

Nel secondo round stagionale, disputato nella cittadina bresciana, vincono anche Vongsana (450), Zonta (250), Bonifacio (125) e Pavan (85)

La seconda prova degli “International Supercross Italy Series by 24MX” è stata ospitata dal bellissimo e spettacolare tracciato di Verolanuova in provincia di Brescia. Ancora una volta il Motoclub Verolese, come sempre supportato dalla locale amministrazione comunale, ha confermato la sua grande capacità organizzativa confezionando un evento che ha entusiasmato il pubblico per tutta la durata della manifestazione con gare inframezzate da esibizioni di freestyle e spettacoli pirotecnici. Pubblico che ancora una volta ha premiato il grande lavoro svolto con una massiccia presenza fin dal tardo pomeriggio.
Grandissime emozioni nella Superfinale che raggruppa i migliori 10 classificati della classe 450cc. ed i primi 5 della Lites. Al via il più lesto a scattare è stato Matteo Bonini (Kawasaki – GBO Motorsports) che si è aggiudicato l’Hole Shot 24MX. L’italiano ha guidato le danze per i primi 5 giri quando ha subito l’attacco del francese Christope Martin (Honda A team) che è riuscito a superare Bonini nel tratto di whoops. Alle spalle del duo di testa però arrivava velocissimo Angelo Pellegrini (Suzuki AL Motor Sport) in piena rimonta dopo essere partito quarto. Il vincitore di una settimana fa a Santa Rita ha sopravanzato prima Bonini sfruttando un lieve errore del reggiano, in evidente debito di ossigeno, e si è messo alla caccia di Martin. Pellegrini ha preparato al meglio l’attacco al forte francese e l’ha messo a segno nelle tornate finali confermandosi leader in campionato a punteggio pieno. Piazzamento ai piedi del podio per Lorenzo Camporese (Kawasaki – GBO Motorsports) che è riuscito a cogliere questo importante risultato in sella alla piccola 250cc. Il canadese Kade Tinkler (Suzuki Castellari) ha chiuso la top five di Verolanuova. Una caduta nei primi giri ha estromesso subito Khounsith Vongsana (Honda MB Team) che dopo la bella vittoria ottenuta nella 450cc. era atteso come sicuro protagonista anche nella Superfinale.
Spettacolo e colpi di scena non sono mancati nemmeno nella Supercross class (450cc.) con la fantastica prestazione messa a segno da Khounsith Vongsana (Honda MB Team). Simon Mallet (Husqvarna Italian Factory) ha imboccato al comando la prima curva e si è aggiudicato l’Hole Shot 24MX seguito dal sorprendente Simone Zecchina (Yamaha Ceres 71) al ritorno alle gare indoor dopo molto tempo. Il Mantovano però è costretto a cedere la posizione a Matteo Bonini nel corso del quarto giro. Una caduta al primo giro che ha estromesso subito dai giochi l’attesissimo Angelo Pellegrini (Suzuki AL Motor Sport) e il forte ritardo al via di Khounsith Vongsana sembravano potessero giocare a favore di Simon Mallet (Husqvarna Italian Factory) ma il francese, dopo aver guidato la gara per dieci giri, ha dovuto cedere il comando a Vongsana, capace di recuperare dalla settima alla prima posizione finale. Ottimo il terzo posto centrato da Matteo Bonini (Kawasaki – GBO Motorsports), sempre molto veloce ma ancora un po’ a corto di allenamento per tenere un buon passo per tutta la durata di gara. Kade Tinkler (Suzuki Castellari) ha confermato le sue buone doti nel Supercross terminando al quarto posto davanti a Simone Zecchina. La Tabella Rossa di leader in campionato nella classe Supercross è passata dalle mani di Pellegrini a quelle di Khounsith Vongsana che potrà sfoggiarla sulla sua moto tra due settimane a Carpi.
Filippo Zonta (Honda Gaerne) ha “dominato” la finale riservata alle 250cc. della classe Lites. Il veneto ha preso il comando delle operazioni subito dopo il via e ha mantenuto la prima posizione fino alla bandiera a scacchi resistendo ai continui tentativi di sorpasso messi a segno da Pierre Lozzi (Husqvarna). Inferiore al secondo il ritardo del forte francese da Zonta al traguardo. Nonostante il miglior tempo ottenuto in gara, Lorenzo Camporese (Kawasaki – GBO Motorsports) a causa di alcuni piccoli errori si è dovuto “accontentare” del terzo posto finale precedendo il compagno di squadra Kevin Cattani (Kawasaki – GBO Motorsports), ancora vicinissimo al Podio. Buon quinto posto per Yuri Pasqualini (KTM Bisso Galletto). Filippo Zonta (Honda Gaerne), grazie alla vittoria di Verolanuova, è il nuovo leader del campionato.
La gara della 125cc. è vissuta sulla sfida tra Andrea Bonifacio (Suzuki Castellari) e Raffaele Giuzio (KTM Cairatese) che, sin dalle prove, si sono giocati sempre la prima posizione. Al via della finale il più veloce è stato Giuzio subito seguito da Bonifacio. Il pilota del team Castellari ha impiegato tre giri per avere il sopravvento sul suo avversario ma, una volta preso il comando, Bonifacio ha dovuto sempre guardarsi dai continui attacchi di Giuzio che ha provato in tutti i modi a scalzarlo dalla prima posizione, riuscendoci in almeno in un paio di occasioni. Alle spalle dei primi due si è messo in luce Manuel Bersini (KTM APJ Racing) che evitando errori e mantenendo una buona velocità ha terminato al terzo posto, una posizione che nella parte finale della frazione gli è stata fortemente contrasta da Alessandro Zanardelli (KTM MX Garda Lake). Michele D’Aniello (Yamaha XOff Road) ha chiuso la top five di giornata della ottavo di litro.
Bella vittoria al debutto indoor nella 85cc. per Simone Pavan (KTM Berbenno) che, dopo aver preso le misure del tracciato in prova e qualifica, ha dominato la finale dal primo all’ultimo giro. Alle sue spalle ottimo secondo posto per Ferruccio Zanchi (HSQV – MRT) che si conferma al comando della classifica di campionato dopo due round con 8 punti di vantaggio su Fabio Massimo Palombini (KTM DMX Motorsport), buon terzo a Verolanuova. Andrea Tortomasi (KTM – MMX Maggiora Motocross) conferma la sua crescita nel Supercross terminando quarto e precedendo Luca Ruffini (KTM).
Il Round n.3 degli Internazionali d’Italia Supercross andrà in scena il prossimo 28 prossimo luglio da Carpi.





VUOI MANDARE IL TUO COMMENTO? REGISTRATI E FAI IL LOGIN!