Cerca

Seguici con

Enduro

ISDE 2018 - Day 4. Ancora Australia e Italia

il 16/11/2018 in Enduro

Quarta vittoria di giornata per l’Italia Junior. Nel Trofeo gli azzurri mantengono il 3° posto dietroad Australia e USA, mentre il MC Italia guadagna ancora minuti sugli avversari nel Club Team Award

ISDE 2018 - Day 4. Ancora Australia e Italia
Prosegue con pregevoli risultati la Sei Giorni della Maglia Azzurra. Nelle stesse ore in cui il Presidente FMI Giovanni Copioli è arrivato in Cile per sostenere l’Italia, nel Trofeo Junior i nostri giovani hanno ancora una volta incrementato il vantaggio sugli inseguitori confermandosi in testa alla classifica, mentre nel Trofeo la nazionale ha consolidato il terzo posto aumentando il gap che la separa dalla Francia, attualmente ai piedi del podio virtuale. Quarto successo anche per il Moto Club Italia. Per ovviare al problema dell’eccesso di polvere, la Prova Speciale di La Laja non si è disputata al primo giro mentre, grazie al vento favorevole, si è potuta correre nel secondo.
Junior World Trophy Ulteriore prova convincente da parte dell’Italia. Matteo Cavallo è stato l’Under 23 più veloce di oggi, precedendo il suo compagno di squadra Andrea Verona. I due hanno ottenuto il 6° e 7° posto assoluto e, rispettivamente, il 4° nella E3 e il 1° nella E1. Se Cavallo è nella top 5 della sua classe dopo quattro giorni, Andrea Verona è al comando della E1. Prestazione positiva anche per Davide Soreca, 6° oggi nella E3 e 7° nella classifica progressiva di categoria. Risultati che hanno portato alla quarta vittoria di giornata. Il vantaggio degli azzurri, sempre in testa alla graduatoria del Junior World Trophy, è aumentato di quasi un minuto sugli Stati Uniti, in ritardo di 4’24’’22 dalla vetta. Terza la Francia a 13’49’’56.
World Trophy Giornata importante anche nel Trofeo, in cui la Maglia Azzurra – attualmente terza – ha portato a quasi tre minuti il suo vantaggio sulla Francia, quarta, consolidando così la posizione da podio. Giacomo Redondi è stato il migliore azzurro del Day 4 con il 5° tempo assoluto e 3° della E3, classe in cui occupa la stessa posizione anche nella graduatoria progressiva. 12° assoluto oggi e 5° della E2 Thomas Oldrati con Alex Salvini buon 13° e 6° della E2. Più attardato Davide Guarneri, 2° nella E1 dopo quattro giorni. L’Australia è al comando del World Trophy con un vantaggio di 5’50’’35 sugli Stati Uniti e di 9’09’’14 sull’Italia.
Club Claudio Spanu e Lorenzo Macoritto hanno terminato il giovedì della Six Days al 1° e 2° posto nell’assoluta per club con Enrico Zilli 5°. Dopo quattro giorni Spanu guida la classifica della C1 davanti a Zilli mentre Macoritto è in testa alla C2. Il vantaggio del Moto Club Italia, fin dall’inizio della FIM ISDE in testa al Club Team Award, nei confronti del Somerplau è salito a 21’05’’80.
Giovanni Copioli, Presidente FMI: "Sono arrivato oggi dall'Italia e ho voluto subito andare a vedere i nostri piloti impegnati in gara. Sono tutti molto motivati, affiatati e stanno dando il massimo. Peccato per l'imprevisto avuto da Alex Salvini ieri, ma ora dobbiamo puntare a concludere positivamente questa edizione della Six Days con tutte le squadre. I ragazzi del Trofeo Junior si stanno comportando davvero molto bene e nel Trofeo siamo nelle prime posizioni. Ora incrociamo le dita per il prosieguo e continuiamo a sostenere la nostra nazionale!”
Cristian Rossi, Commissario Tecnico FMI: “Anche oggi è stata una giornata complicata per la polvere, ma se la prima Prova del giro iniziale non si è disputata, grazie al vento si è corsa la prima del secondo giro. Nel terzo test il percorso si addiceva alle caratteristiche dei nostri piloti che hanno espresso al meglio il loro potenziale mentre nelle altre due Prove abbiamo avuto qualche difficoltà in più. In ogni caso tutti i ragazzi hanno dato il massimo; gli Junior hanno vinto ancora la giornata, nel Trofeo abbiamo consolidato la terza piazza e con il Moto Club Italia ci siamo espressi nuovamente al meglio”.

Nessun commento

Per inserire un commento devi essere registrato ed effettuare il login.