Cerca

Seguici con

Enduro

Enduro GP #TBT: Portogallo 2019

Francesco Massignani il 19/05/2020 in Enduro

Le gare mancano, manca seguirle, manca correrle. Ma nell'attesa di rivedere i piloti in azione nelle Prove Speciali del mondiale riviviamo i GP di questo periodo ma nel passato.

Sabato

Il primo giorno del round portoghese del Mondiale Enduro 2019 si è svolto sotto il sole splendente a Valpaços, con temperature intorno ai 26° che hanno messo a dura prova le condizioni fisiche e le capacità di guida dei piloti.

Steve HOLCOMBE (GBR-Beta) ha preso il sopravvento con il suo solito stile: dominando! In Portogallo ha fatto la differenza soprattutto nell'Enduro Test, aumentando il suo vantaggio ad ogni passaggio attraverso questo impegnativo test. Alla fine della giornata il britannico ha vinto un totale di 5 prove.

La battaglia per skire sul podio generale è stata davvero eccezionale tra Alex SALVINI,  LARRIEU, Brad FREEMAN, Danny MCCANNEY e Giacomo REDONDI.

Brad FREEMAN ha faticato nel primo Enduro Test, dove ha perso 14 secondi su HOLCOMBE ed è sceso al 3 ° posto assoluto. A poco a poco il pilota della Beta Boano è riuscito a risalire vincendo 3 test e ha dovuto dare il massimo per finire al 2 ° posto.

Alex SALVINI ha voluto dimenticare lo sfortunato inizio della stagione in Germania, con una buona gara durante la quale ha combattuto per il podio con Brad FREEMAN. All'inizio del quarto e ultimo giro il distacco tra i due era di appena 8 millesimi di secondo. Alla fine SALVINI ha concesso il secondo posto a FREEMAN, ma "Rocky" è stato soddisfatto di poter mostrare una sua forma "reale".

Grande delusione per Loïc LARRIEU, costretto a rinunciare alla gara a causa della rottura del motore della sua TM 300., dopo aver lottato per il podio per tutta la giornata.

Quarto posto per  Danny MCCANNEY davanti a Christophe CHARLIER, sempre veloce anche se in gara con un dito rotto. Giacomo REDONDI ha concluso al sesto posto ed è apparso impressionante nel Cross-Test.

Eero REMES, nonostante un errore nell’ Extreme Test ha ottenuto il settimo posto.

Nella E1, Brad FREEMAN ha conquistato un'altra grande vittoria, finendo davanti a Davide GUARNERI e a Matteo CAVALLO.

Nella categoria E2, SALVINI ha chiuso davanti a CHARLIER e REDONDI.

Nella E3, la vittoria è andata naturalmente a Steve HOLCOMBE, davanti a un sempre veloce MCCANNEY e al francese Anthony GESLIN (FRA-Beta).

Nella categoria Junior, lotta fantastica tra Wil RUPRECHT e Andrea VERONA. In testa per tutta la mattina RUPRECHT ha commesso un piccolo errore nel terzo Extreme test e da quel momento in poi, non ha potuto fare nulla per sconfiggere VERONA, con l'italiano che si riprendeva con forza dai problemi alla moto di inizio giornata.

Il 3° posto è andato a Enric FRANCISCO che ha concluso davanti a Jack EDMONDSON.

Il podio della categoria J1 ha visto VERONA, RUPRECHT e Theo ESPINASSE nell’ordine.

In J2, FRANCISCO ha conquistato la sua seconda vittoria di fila dopo quella in Germania. EDMONDSON e Ruy BARBOSA hanno completato le prime tre posizioni.

Nella Youth 125 vittoria per il neozelandese Hamish MACDONALD davanti a Claudio SPANU e Matteo PAVONI.

Domenica

Brad FREEMAN ha mostrato tutta la sua forza nella gara di domenica vincendo la giornata di gara e il suo primo Gran Premio generale nel 2019 e aumentando la sua fiducia per il prossimo GP in Spagna la prossima settimana.

Steve HOLCOMBE sperava in quattro vittorie dopo quattro giorni di gare, ma il pilota ufficiale della Beta ha dovuto accontentarsi del secondo gradino del podio nella generale. Un po’ stanco per gli sforzi del giorno prima, HOLCOMBE ha lottato con FREEMAN tutto il giorno, ma alla fine ha ceduto.

Alex SALVINI è stato ancora una volta solido e veloce nel Day 2, guadagnando il gradino finale del podio della EnduroGP, ottenendo il 3° assoluto in giornata e andrà in Spagna sicuramente di buon umore.

Danny MCCANNEY ha commesso un grosso errore nel primo test Extreme, ma il pilota TM ha tirato fuori un’altra buona prestazione, vincendo un test e lasciando Valpaços in quarta posizione. Il Team della TM non ha potuto contare sull’altro pilota Loïc LARRIEU, fuori per il guasto meccanico del Day 1 che non è stato risolto in tempo.

Il francese Christophe CHARLIER ha conquistato la sua seconda Top 5 del weekend, soddisfatto dei suoi progressi su Honda CRF450.

Il duello in E1 è stato grandioso e ha visto Brad FREEMAN precedere Davide GUARNERI e il Campione del Mondo Junior in carica, Matteo CAVALLO.

Seconda vittoria consecutiva in E2 per Alex SALVINI davanti a Christophe CHARLIER e Eero REMES.

Steve HOLCOMBE ha ancora ottenuto il massimo dei punti nella classe E3. Sul podio con HOLCOMBE sono finiti MCCANNEY e Anthony GESLIN.

Con un margine di appena 9 secondi, lo spagnolo Enric FRANCISCO (KTM) ha ottenuto la vittoria complessiva nella Junior davanti ad Andrea VERONA (ITA-TM). Il “protetto” di Ivan CERVANTES ha fatto un’ottima gara per tutto il giorno, ma un errore nell'ultimo test Enduro gli è costato tempo e lo "squalo" Andrea VERONA era pronto ad attaccare dopo aver inseguito il suo rivale da vicino tutto il giorno. 

Tutti si aspettavano che Wil RUPRECHT fosse presente su almeno un podio oggi, ma invece è stato Jack EDMONDSON ad ottenere il terzo gradino del podio generale. Il pilota Sherco ha sofferto per il caldo questo fine settimana, ma ha trovato abbastanza energia e con il suo stile di guida morbido ha finito questo fine settimana portoghese con una nota positiva.

Nel frattempo l'australiano RUPRECHT ha concluso 2 minuti e 30 alle spalle di VERONA in questa domenica molto difficile. 

Nella classifica J1, VERONA ha chiuso davanti a Theo ESPINASSE e all’altro francese, Thomas DUBOST.

In J2 FRANCISCO ed EDMONDSON sono stati accompagnati sul podio dal rookie di classe Ruy BARBOSA.

Nella Youth 125 ancora una vittoria per il neozelandese Hamish MACDONALD davanti ad Alejandro NAVARRO e Claudio SPANU.

Nessun commento

Per inserire un commento devi essere registrato ed effettuare il login.