Cerca

Seguici con

Motocross

MXGP 20121, Gajser and Vialle a Orlyonok, ma che sfortuna Cairoli! - VIDEO

Redazione
dalla Redazione il 13/06/2021 in Motocross
MXGP 20121, Gajser and Vialle a Orlyonok, ma che sfortuna Cairoli! - VIDEO
Chiudi

Grande prestazione per i due Campioni uscenti che difendono al meglio il titolo con due strepitose doppiette. Sfortuna per Cairoli, caduto a tre giri dalla fine di gara 2 mentre era in testa. Ottimo quarto posto per Lupino

È stato un inizio emozionante per la stagione 2021 del Mondiale Motocross con i campioni del mondo in carica MXGP e MX2, Tim Gajser del Team HRC e Tom Vialle del Red Bull KTM Factory Racing che hanno ripreso proprio dove avevano lasciato, vincendo entrambe le manche per ottenere le vittorie nelle rispettive classi.

In MXGP, Gajser ha dimostrato di essere due volte campione del mondo MXGP per un motivo, ha preso il controllo della gara di apertura, conducendo dall'inizio alla fine e vincendo con un vantaggio di 16,794 secondi su Romain Febvre del Monster Energy Kawasaki Racing Team e Antonio Cairoli del Red Bull KTM Factory Racing che si è piazzato terzo.

Anche se è stato Jorge Prado del Red Bull KTM Factory Racing ad afferrare il primo Holeshot Fox della stagione, prima che Gajser fosse in grado di andare in testa, con Prado sceso al secondo posto davanti a Cairoli. Solo un paio di giri più tardi lo spagnolo ha commesso un errore per rientrare in campo in 22esima posizione.

Gajser ha guidato la manche davanti a Cairoli, Febvre e Alessandro Lupino di MRT Racing Team, con l'italiano che è partito alla grande e ha subito la pressione di Jeffrey Herlings del Red Bull KTM Factory Racing ed è stato in grado di tenerlo dietro per la maggior parte della gara (14 giri) prima che l'olandese fosse in grado di lottare per il 4° posto, dove alla fine ha finito la gara.

Dopo il suo incidente al secondo giro, Prado è riuscito a risalire fino al 9° posto, con Thomas Kjer Olsen del Rockstar Energy Husqvarna Racing che ha fatto un buona gara nella sua prima uscita in MXGP per finire la gara al 10° posto.

Lo svizzero Jeremy Seewer del Monster Energy Yamaha Factory Racing ha chiuso la gara al 6° posto dopo aver trascorso gran parte della gara al passo con Herlings e Lupino.

In gara due è stato Herlings che ha preso l'Holeshot davanti a Cairoli, Pauls Jonass di Standing Construct GasGas Factory Racing e Febvre, mentre Gajser e Prado sono stati rallentati nella prima curva, con Gajser fuori dalla top 20.

Il vantaggio di Herlings non è durato a lungo, perché ha avuto un piccolo incidente lasciando passare Cairoli, Jonass e Febvre, rientrando in gara davanti a Seewer. Gajser intanto non ha perso tempo e al 5° giro era già terzo, passando Olsen, Seewer e Lupino e un giro dopo ha passato anche Herlings, salendo al secondo posto.

Febvre intanto ha colpito la parte posteriore della moto di Jonass mentre spingeva per passarlo, lasciandolo a bordo pista. Nonostante questo problema il francese è stato in grado di risalire in 6° posizione dalla 15°.

Intanto Cairoli guidava il gruppo con un buon ritmo che lo ha portato a sfidare Gajser, ma ha avuto un incidente sul salto d'arrivo che lo ha lasciato con la moto troppo danneggiata per finire la gara.

Alla fine sono stati Gajser, Herlings, Jonass, Lupino e Seewer i primi 5 della seconda gara MXGP.

Riprendendo proprio da dove aveva lasciato dall'MXGP di Russia 2019, Gajser è salito ancora una volta sul gradino più alto del podio a Orlyonok per conquistare la vittoria assoluta e la targa rossa, con Herlings secondo e Febvre che ha concluso terzo assoluto.

Tony Cairoli

"Sono abbastanza deluso del mio errore, soprattutto a tre giri dalla fine e in un posto dove molti piloti sono caduti. Non sarebbe dovuto accadere e avrei dovuto pensare un po' di più. Ero un po' distratto e sono caduto forte. Per fortuna, non mi sono fatto male e volevo ripartire perché avevo un po' di vantaggio sui piloti dietro, ma la leva della frizione era rotta e il manubrio era piegato. È deludente perché mi sentivo molto bene su questa pista dopo aver faticato negli anni precedenti. Riorganizziamoci e vediamo cosa possiamo fare in Inghilterra".

 

MXGP - Grand Prix Race 1 – Top 10 Classification: 1. Tim Gajser (SLO, Honda), 35:19.814; 2. Romain Febvre (FRA, Kawasaki), +0:16.794; 3. Antonio Cairoli (ITA, KTM), +0:21.233; 4. Jeffrey Herlings (NED, KTM), +0:36.489; 5. Alessandro Lupino (ITA, KTM), +0:42.311; 6. Jeremy Seewer (SUI, Yamaha), +0:45.570; 7. Brent Van doninck (BEL, Yamaha), +0:47.261; 8. Thomas Kjer Olsen (DEN, Husqvarna), +0:48.176; 9. Jorge Prado (ESP, KTM), +1:03.128; 10. Glenn Coldenhoff (NED, Yamaha), +1:05.863.

MXGP - Grand Prix Race 2 – Top 10 Classification: 1. Tim Gajser (SLO, Honda), 35:48.848; 2. Jeffrey Herlings (NED, KTM), +0:05.865; 3. Pauls Jonass (LAT, GASGAS), +0:24.559; 4. Alessandro Lupino (ITA, KTM), +0:29.511; 5. Jeremy Seewer (SUI, Yamaha), +0:31.116; 6. Romain Febvre (FRA, Kawasaki), +0:31.850; 7. Thomas Kjer Olsen (DEN, Husqvarna), +0:39.194; 8. Jorge Prado (ESP, KTM), +0:49.576; 9. Arnaud Tonus (SUI, Yamaha), +0:51.013; 10. Jordi Tixier (FRA, KTM), +0:52.002.

MXGP - GP Top 10 Classification: 1. Tim Gajser (SLO, HON), 50 points; 2. Jeffrey Herlings (NED, KTM), 40 p.; 3. Romain Febvre (FRA, KAW), 37 p.; 4. Alessandro Lupino (ITA, KTM), 34 p.; 5. Jeremy Seewer (SUI, YAM), 31 p.; 6. Thomas Kjer Olsen (DEN, HUS), 27 p.; 7. Jorge Prado (ESP, KTM), 25 p.; 8. Pauls Jonass (LAT, GAS), 20 p.; 9. Jeremy Van Horebeek (BEL, BET), 20 p.; 10. Antonio Cairoli (ITA, KTM), 20 p.

MXGP - World Championship Top 10 Classification: 1. Tim Gajser (SLO, HON), 50 points; 2. Jeffrey Herlings (NED, KTM), 40 p.; 3. Romain Febvre (FRA, KAW), 37 p.; 4. Alessandro Lupino (ITA, KTM), 34 p.; 5. Jeremy Seewer (SUI, YAM), 31 p.; 6. Thomas Kjer Olsen (DEN, HUS), 27 p.; 7. Jorge Prado (ESP, KTM), 25 p.; 8. Pauls Jonass (LAT, GAS), 20 p.; 9. Jeremy Van Horebeek (BEL, BET), 20 p.; 10. Antonio Cairoli (ITA, KTM), 20 p.

MXGP 20121, Gajser and Vialle a Orlyonok, ma che sfortuna Cairoli! - VIDEO

In MX2, Tom Vialle del Red Bull KTM Factory Racing ha fatto capire che la pressione di essere un campione del mondo in carica non lo ha disturbato minimamente, poiché ha vinto entrambe le gare per assicurarsi la targa rossa nel round di apertura qui a Orlyonok.

Vialle è partito alla grande in gara uno, seguito da Ruben Fernandez della Honda 114 Motorsport e da Mathys Boisrame e Roan Van De Moosdijk della F&H Kawasaki Racing. Il vice campione del mondo dell'anno scorso, Jago Geerts del Monster Energy Yamaha Factory Racing e il suo compagno di squadra Maxime Renaux non sono partiti nel migliore dei modi, visto che erano sedicesimi e noni.

Rene Hofer di Red Bull KTM Factory Racing si è poi messo in 4° posizione, con Renaux che ha raggiunto Jed Beaton di Rockstar Energy Husqvarna Factory Racing e Jan Pancar di KTM Racestore MX2.

Boisrame è salito quindi al 4° posto con un passaggio su Hofer per mettersi dietro il suo compagno di squadra van de Moosdijk. L'ultimo arrivato della Red Bull KTM Factory Racing, Mattia Guadagnini, ha avuto una buona prima gara finendo 9°. Al 13° giro l'italiano era più veloce del suo compagno di squadra e leader della gara Vialle, per dare solo un'indicazione di ciò che è capace e di ciò che ci si può aspettare per i prossimi GP.

Vialle però è stato il vincitore della gara, con Fernandez che si è assicurato il suo miglior risultato in MX2 finendo secondo e Moosdijk che ha tagliato il traguardo in terza posizione.

La seconda gara ha visto un diverso pilota KTM prendere il l'Holeshot, con Rene Hofer che ha preceduto il resto del gruppo alla prima curva. Anche se ci sono voluti solo pochi istanti prima che Vialle passasse davanti con Fernandez sulla sua scia. La coppia ha dato vita ad una bella battaglia con Fernandez che ha avuto un breve momento in testa, anche se è stato Vialle che ha condotto la gara da allora in poi.

Stephen Rubini del Team Honda Racing Assomotor ha avuto un buon inizio in 4° posizione nella seconda gara, mentre Renaux non ha avuto la migliore partenza ed è rimasto a lottare dal 26° posto.

Boisrame e van de Moosdijk ancora una volta hanno avuto un buono scatto fuori dal cancello con entrambi i piloti all'interno della top 5, con Boisrame che ha spinto per passare Rubini. Dopo Rubini è arrivato Fernandez, con Fernandez concentrato sulla sua battaglia con Hofer. Al 15° giro Boisrame è stato in grado di passare entrambi per assicurarsi il 2° posto dietro Vialle, che aveva già preso troppo vantaggio perchè il pilota Kawasakipotesse sfidarlo per la vittoria.

Alla fine è stato Vialle il vincitore della gara, con Boisrame che ha finito a soli 2,569 secondi dietro di lui e Fernandez in 3a posizione. Per quanto riguarda il podio, Vialle ha iniziato la sua stagione nel miglior modo possibile con una vittoria di GP e la targa rossa, portando la testa del campionato a Matterley Basin, mentre Fernandez ha preso il suo primo podio MX2, occupando il secondo gradino del podio, mentre Boisrame è arrivato terzo.

MX2 - Grand Prix Race 1 – Top 10 Classification: 1. Tom Vialle (FRA, KTM), 34:27.923; 2. Ruben Fernandez (ESP, Honda), +0:10.522; 3. Roan Van De Moosdijk (NED, Kawasaki), +0:15.355; 4. Mathys Boisrame (FRA, Kawasaki), +0:22.308; 5. Rene Hofer (AUT, KTM), +0:24.551; 6. Maxime Renaux (FRA, Yamaha), +0:25.902; 7. Jed Beaton (AUS, Husqvarna), +0:29.624; 8. Jan Pancar (SLO, KTM), +0:30.971; 9. Mattia Guadagnini (ITA, KTM), +0:31.437; 10. Kay de Wolf (NED, Husqvarna), +0:39.948.

MX2 - Grand Prix Race 2 – Top 10 Classification: 1. Tom Vialle (FRA, KTM), 34:43.963; 2. Mathys Boisrame (FRA, Kawasaki), +0:02.569; 3. Ruben Fernandez (ESP, Honda), +0:06.603; 4. Rene Hofer (AUT, KTM), +0:17.573; 5. Roan Van De Moosdijk (NED, Kawasaki), +0:30.552; 6. Jago Geerts (BEL, Yamaha), +0:32.471; 7. Thibault Benistant (FRA, Yamaha), +0:34.932; 8. Simon Laengenfelder (GER, GASGAS), +0:43.259; 9. Maxime Renaux (FRA, Yamaha), +0:44.689; 10. Mattia Guadagnini (ITA, KTM), +0:47.047;

MX2 - GP Top 10 Classification: 1. Tom Vialle (FRA, KTM), 50 points; 2. Ruben Fernandez (ESP, HON), 42 p.; 3. Mathys Boisrame (FRA, KAW), 40 p.; 4. Roan Van De Moosdijk (NED, KAW), 36 p.; 5. Rene Hofer (AUT, KTM), 34 p.; 6. Maxime Renaux (FRA, YAM), 27 p.; 7. Jed Beaton (AUS, HUS), 24 p.; 8. Mattia Guadagnini (ITA, KTM), 23 p.; 9. Simon Laengenfelder (GER, GAS), 22 p.; 10. Jan Pancar (SLO, KTM), 22 p.

MX2 - World Championship Top 10 Classification: 1. Tom Vialle (FRA, KTM), 50 points; 2. Ruben Fernandez (ESP, HON), 42 p.; 3. Mathys Boisrame (FRA, KAW), 40 p.; 4. Roan Van De Moosdijk (NED, KAW), 36 p.; 5. Rene Hofer (AUT, KTM), 34 p.; 6. Maxime Renaux (FRA, YAM), 27 p.; 7. Jed Beaton (AUS, HUS), 24 p.; 8. Mattia Guadagnini (ITA, KTM), 23 p.; 9. Simon Laengenfelder (GER, GAS), 22 p.; 10. Jan Pancar (SLO, KTM), 22 p.

MXGP 20121, Gajser and Vialle a Orlyonok, ma che sfortuna Cairoli! - VIDEO

Nessun commento

Per inserire un commento devi essere registrato ed effettuare il login.