Cerca

Seguici con

News

Campionato Italiano MX Junior 2018. Finale infuocato a Ottobiano!

il 20/09/2018 in News

Questo fine settimana il Campionato Junior terminerà la sua corsa nell’inferno di sabbia del tracciato internazionale di Ottobiano (PV). in diretta web e TV

Campionato Italiano MX Junior 2018. Finale infuocato a Ottobiano!
Chiudi
Dopo la disputa del secondo e meteorologicamente tempestoso Round, tenutosi al “Gina Libani Repetti” di Esanatoglia (MC), questo fine settimana il Campionato MX Junior terminerà la sua corsa andando in scena direttamente dall’inferno di sabbia del tracciato internazionale di Ottobiano (PV), in diretta web e TV!
I forti temporali che avevano reso ancor più selettivi i “duri” saliscendi del circuito marchigiano, lasceranno spazio alle profonde buche e ai solchi della “tenerissima” sabbia che contraddistingue il tracciato pavese, un aspetto tecnico che inciderà notevolmente sulle prestazioni dei singoli, rendendo questo finale ancora più interessante di quanto già non lo sia.
Nella 125, dopo la non eccellente prestazione di questo fine settimana ad Assen (NL), causata forse da una mancanza di “feeling” con il terreno di riporto del tracciato – caratterizzato da uno strato sabbioso in superfice e da una parte sottostante subito più dura -, Mattia Guadagnini (HSQV) arriverà ad Ottobiano dopo aver trascorso tutti i giorni possibili sulla sabbia “vera” di Lommel (B), una ricercata condizione specifica per la Finale, che affronterà dunque in condizioni tecniche conosciute, e con 229 lunghezze di vantaggio sul più diretto inseguitore, più precisamente con 480pt., ossia a punteggio pieno. Attualmente la seconda posizione è occupata da un ottimo Lorenzo Corti (251pt. – KTM – MGR Motocross Team): un ragazzo che deve ancora maturare agonisticamente, autore di ottime manche ma anche di qualche “smarrimento”, che indica come la sua fase di crescita sia ancora in evoluzione. La provvisoria terza posizione è occupata da Gioele Palanca (243pt. – HSQV / G.S. Fiamme Oro Milano), capace di una autorevole e concreta prestazione ad Esanatoglia, avvalorata perché conquistata in condizioni tecnicamente difficili, dove per emergere bisogna avere capacità di guida eccellenti, che in chiave futura possono significare molto.
In attesa del Main Event, che si terrà durante il Week End di EICMA, nel Challenge Yamaha bLU cRU conduce con 1.980pt. Michele Pablo D’Aniello (Yamaha Maurizio Cattai), anche ottimo 6° assoluto nella classifica di Campionato Italiano. Seconda posizione con 1.660pt. per Giulio Guarini (Yamaha LM Racing), terzo Davide Costantini (Yamaha Simoncini Racing) con 1.555pt., seguito da Davide Nardi (Yamaha Team Lacroce) con 1.385pt. Chiude la Top Five con 1.050pt. Giacomo Bosi (Yamaha Somma Lombardo).
Nella 85cc. SENIOR dopo l’ottima e rocambolesca (nella frazione conclusiva ha perso la sella al primo passaggio, andando comunque a vincere) prestazione di Esanatoglia, Valerio Lata (KTM) è passato a condurre con 420pt., adesso resta da vedere il livello della sua “inclinazione sabbiaiola”, visto che si dovrà confrontare, tra gli altri, con Tiberio Mazzantini (KTM) ora alle sue spalle con 310pt., e Matteo Luigi Russi (KTM) con 300pt..
Nella 85cc. JUNIOR vige un equilibrio instabile: dopo due gare Ferruccio Zanchi (HSQV – MRT) e Nicola Salvini (HSQV – Bardahl MX Junior Team) occupano la stessa, strettissima, poltrona con 440pt. e, se non si paleseranno condizionamenti extra, la storia è tutta ancora da scrivere. Simone Mancini (KTM) attualmente occupa la terza posizione con 275pt..
Anche nei CADETTI, come nella 125, troviamo un pilota che guida a punteggio pieno: 480pt. per Brando Rispoli (KTM – Brilli Peri), frutto di un potere assoluto che almeno fino ad oggi ha dato indicazione precise, anche in virtù dei risultati Internazionali, quali la vittoria del Campionato Europeo e il terzo posto nel Campionato Mondiale di Categoria. Con 365pt., dopo la splendida prestazione marchigiana, lo seguono l’ottimo Alessandro Gaspari (KTM G.S. Fiamme Oro Milano) e, leggermente più staccato, Patrick Busatto (Yamaha Team Lacroce).

Nessun commento

Per inserire un commento devi essere registrato ed effettuare il login.