Cerca

Seguici con

News

Internazionali d’Italia Supermoto 2020, atto finale

Redazione
dalla Redazione il 23/10/2020 in News
Internazionali d’Italia Supermoto 2020, atto finale
Chiudi

Il Campionato, partito solo a metà luglio per le criticità legate alla gestione sanitaria anti-COVID, si chiuderà sul rinnovato circuito di Pomposa (FE) con una doppia prova, il 24 e 25 ottobre, decisiva per l'assegnazione dei titoli 2020

Questo fine settimana si terranno i due atti finali di un Campionato serratissimo in quanto partito solo a metà luglio per le note criticità legate alla gestione sanitaria anti-COVID.

Dopo aver esordito ad Ortona (CH), toccato Latina e raddoppiato a Viterbo, ci si accinge ora ad affrontare l’ulteriore duplice Rush finale (5° e 6° Round) con tantissimi punti ancora da assegnare, sufficienti per soverchiare qualsiasi classifica corrente, attualmente tutte corte e alcune molto corte, che si sono così determinate in virtù dei valori equilibrati espressi in ciascuna classe dai rispettivi Piloti al vertice.

 

S1 – Nella top class il confronto più atteso e infuocato è quello che ripropone il dualismo assoluto tra Marc Reiner Schmidt (Honda-L30 Racing, 189pt) e Thomas Chareyre (TM Racing, 178pt), ora divisi in classifica da soli 11pt, due in meno dopo il combattuto confronto di Viterbo seguito in diretta streaming da oltre 250.000 spettatori: sicuramente il tedesco vuole vincere questo titolo anche per dimostrare che il mondiale perso per un solo punto è stato davvero un episodio, dal canto suo il francese, dall’alto del proprio Palmarès e consapevole delle proprie forze, vorrà chiudere questa ulteriore stagione di gare conquistando il massimo della posta.

In “Casa Italia” si registrano le grandissime prestazioni di Elia Sammartin (Honda-Phoenix Racing Team) ora terzo nella generale dietro a Schmidt e Chareyre, con 152pt, gli stessi che gli consentono di comandare la speciale classifica dei Piloti Italiani, al momento composta da Diego Monticelli (TM Racing, 132pt) in seconda posizione, e dall’espertissimo Fabrizio “Bicio” Bartolini (Honda-FRT Racing2, 122pt) collocato sul terzo gradino del Podio.

 

S2 – Christian Romano (Suzuki) comanda la categoria in maniera perentoria con 1.960pt, si tratta del raro caso caso dove si registra un margine sostanziale sul secondo, il francese Youry Catherine (Honda-Gazza Racing) che lo segue a quota 1.380pt, a sua volta tallonato con 1.220pt da Luca Bozza (Honda-L30 Racing): i punti disponibili sono ben 1.000, per questo nonostante il cospicuo margine di vantaggio del capo classifica tutto è ancora in discussione anche in S2.

Internazionali d’Italia Supermoto 2020, atto finale

S3 (under 23) – il podio attuale compresso in 15pt: sul gradino più alto con 175pt si trova Fabio Mazzolai (Honda-BRT), seguito a quota 165pt da Alex Pellattiero (TM-Team Undici), che distanzia di sole cinque lunghezze il compagno di squadra Nicolò Pontevichi, 160pt.

S4 (On Road) – forse la classe numericamente più equilibrata, con quattro Piloti in grado di vincere una Manche di “forza” e non in subordine a contingenze fortunose, determinando così una classifica corta e il risultato finale difficile da pronosticare.

Attualmente comanda il “regolare” Kevin Vandi (Honda-L30 Racing), una sola vittoria di manche e 1.450pt, seguito da Marco Malone (Honda-BRT), due vittorie di manche e 1.355pt, terzo Iacopo Arduini (Honda FRT Racing2) con 1.315pt e tre vittorie di manche. Da citare il quarto posto della attuale generale con 1.120pt, Alessandro Sanchioni (Honda-L30 Racing), in quanto vincitore a Viterbo della manche di apertura.

Internazionali d’Italia Supermoto 2020, atto finale

S5 (over 40) – Anche nella S5, dopo la dolorosa uscita di scena di Vladimiro Leone (TM-Team Transilvania) nella prima giornata di Viterbo, si potrebbe, forse, avanzare il pronostico a favore di Massimiliano Porfiri (Honda), oggi primo a quota 192pt. Leone è arrivato nel Lazio in testa al Campionato con 92pt, gli stessi di Porfiri, con cui l’abruzzese si è poi traumaticamente scontrato il sabato, uscendo subito di scena per l’infortunio subito, rinunciando così ad ogni legittima prospettiva di successo finale.

In seconda posizione con 168pt troviamo un eccellente Marco Furega (Honda-MP Racing), a cui niente è precluso, mentre in terza un pochino staccato ma in ottima forma e spinto dagli ultimi eccellenti risultati conseguiti, si è portato l’esperto e veloce Gabriele Gianola (Honda-J Team Racing, 143pt). 

 

La 85 Junior la conduce Emanuele Andrenacci (KTM - 197pt), seguito dal sardo Alessandro Carminati (KTM-43 Racing Team, 152pt) in grande crescita, guidato dell’esperto conterraneo Andrea Costa; Carminati è tallonato da Angelo Mottola (KTM) con 151pt.

Nella 65 è il vincitore di Viterbo, Mattia Rutigliano (KTM, 138pt), che conduce la provvisoria davanti ai fratelli Riccardo e Matteo Andreotti, entrambi su KTM, rispettivamente con 97pt e 70pt.

Internazionali d’Italia Supermoto 2020, atto finale
Internazionali d’Italia Supermoto 2020, atto finale
Internazionali d’Italia Supermoto 2020, atto finale
Internazionali d’Italia Supermoto 2020, atto finale
Internazionali d’Italia Supermoto 2020, atto finale
Internazionali d’Italia Supermoto 2020, atto finale

Nessun commento

Per inserire un commento devi essere registrato ed effettuare il login.