Cerca

Seguici con

News

Dentro la vita di un meccanico del Mondiale MXGP: Nicolas Noge

Redazione
dalla Redazione il 19/02/2021 in News
Dentro la vita di un meccanico del Mondiale MXGP: Nicolas Noge
Chiudi

Di nazionalità francese, è il meccanico di Tim Gajser, nel Team HRC. Un bella responsabilità…

Continuiamo la rassegna sui meccanici che si occupano delle moto di alcuni dei migliori piloti del Mondiale MXGP. Questa volta abbiamo incontrato Nicolas Noge meccanico di Tim Gajser, nel Team HRC.

QUALI SONO GLI OGGETTI INDISPENSABILI NEL TUO ZAINO PRIMA DI ANDARE IN PISTA?

"Gli strumenti di base come gli strumenti per le ruote se succede qualcosa. Ho anche messo dentro cose per il pilota come, occhiali, guanti di ricambio, un po' di carta per pulire le lenti e questo è tutto".

QUAL È IL TUO ATTREZZO PREFERITO O PIÙ USATO?

"La chiave a T da 8 mm. È quello che uso di più per le plastiche, le leve e tante altre parti della moto".

QUANTO È IMPORTANTE LA PREPARAZIONE DEL CAMION DA CORSA PRIMA DELL'INIZIO DELLE GARE?

"Sì, naturalmente carico il camion, questa è una delle cose più importanti perché quando arrivi in pista per la gara devi avere tutti i pezzi di ricambio che ti servono. Soprattutto per noi perché HCR ha parti molto speciali che non sono standard, quindi è ancora più importante per me avere tutto dentro il camion nel posto giusto".

USI MOLTE PAROLE CHIAVE SUL PIT-BOARD, C'È UNA STRATEGIA DIETRO?

"Non abbiamo una strategia specifica; dipende dalla posizione in cui si trova lui [Tim]. Quindi, gli do consigli se ha bisogno di spingere o meno, nel caso in cui, per esempio, non abbia fatto una buona partenza".

Dentro la vita di un meccanico del Mondiale MXGP: Nicolas Noge

QUAL È LA VOSTRA ROUTINE DEL "GIORNO NORMALE" RISPETTO A QUELLA DEL "GIORNO DI GARA"?

"Il giorno della gara, iniziamo a controllare la moto per assicurarci che tutto sia a posto. Devi usare il tempo che hai davvero bene perché siamo sempre di fretta e non possiamo rilassarci per un secondo ed è vietato fare errori. Un giorno normale, la situazione è più tranquilla. Lavoro sulla moto, ma posso fare tutto e prendermi il mio tempo senza bisogno di correre".

ESSERE UN MECCANICO È PIÙ CHE OCCUPARSI DELLA MOTO. SEI D'ACCORDO CHE A VOLTE È NECESSARIO SOSTENERE IL PILOTA ANCHE DAL PUNTO DI VISTA PSICOLOGICO?

"Certo. Il pilota e il meccanico hanno un rapporto molto forte. Il pilota deve credere al 100% nel tuo lavoro e non avere dubbi su quello che fai sulla moto, in modo che possa essere rilassato e concentrarsi solo sulla gara. A volte ci capiamo anche senza parlare".

HAI QUALCHE RITUALE PRE-GARA CON TIM?

"Niente di speciale. Appena prima della partenza gli auguro "buona fortuna" e basta, sono sempre sicuro che farà del suo meglio".

COSA SIGNIFICA ESSERE IL MECCANICO DI UN CAMPIONE DEL MONDO?

"Sono orgoglioso di essere il meccanico di Tim Gajser, e naturalmente sono molto felice di essere in questa posizione".

 

Author: Infront Moto Racing

Nessun commento

Per inserire un commento devi essere registrato ed effettuare il login.