Cerca

Seguici con

News

Internazionali d’Italia Supermoto 2021, round #1 a Ortona

Redazione
dalla Redazione il 08/04/2021 in News
Internazionali d’Italia Supermoto 2021, round #1 a Ortona
Chiudi

Domenica 11 aprile, il Circuito Internazionale d’Abruzzo vedrà al via tutti i top riders, con un grande incremento di iscritti nelle classi Junior e S4. Confermata la diretta streaming

Anche per gli Internazionali d’Italia Supermoto è iniziato l’atteso countdown. Pochi giorni e il Campionato ripartirà alzando il sipario sul Circuito Internazionale d’Abruzzo, una pista resa ancora più bella in seguito agli aggiornamenti effettuati alla struttura, purtroppo però ancora a porte chiuse.

Considerevole la copertura video per questo primo Round: domenica diretta streaming su www.offroaproracing.it con un incremento di programmazione che vedrà un primo collegamento diretto nella mattinata per le prime manche di S4, S1; poi nel pomeriggio saranno trasmesse tutte la gare #2, compreso la S Junior. A questo si aggiunge l’importante programmazione di RAI SPORT: un breve approfondimento ad inizio di settimana e poi 55’ il giovedì, seguiti dalle sintesi trasmesse da Federmoto nei giorni successivi. Inoltre dedicheremo alcune trasmissioni di Terza Manche, di cui una il sabato direttamente dal Circuito.

Anche il Progetto “Sviluppo Giovani 8/14 anni”, lanciato da FMI lo scorso anno per la classe 65/85, sta raccogliendo gli ambiti risultati visto i 28 iscritti alla gara e allo stage Federale, che si terrà sul circuito sabato 10 aprile dalle 17:00 alle 18:30.

Internazionali d’Italia Supermoto 2021, round #1 a Ortona

La S1, già intensa per i valori generali nonché espressione di vari pre-confronti “mondiali”, tra cui quello eccellente di Marc Schmidt e Thomas Chareyre che da oggi potrebbe risultare pure più acceso e intrigante, visto che nel 2021 entrambi saranno prime guida TM Factory L30 Racing!

Per i due quella attuale potrebbe diventare una prova e una controprova di forza a seconda della prospettiva, una sorta di resa dei conti che alla fine indicherà chi è ancora o chi diventerà il più forte tra il plurititolato francese e il velocissimo tedesco.

Oggi i valori personali dei due si sfiorano e a fare la differenza potrebbe così essere la sola tenuta mentale, e/o le differenti prestazioni dei pneumatici, queste ultime in misura decimale sui diversi asfalti degli Internazionali – Metzeler per Schmidt, Michelin per Chereyre – condizione poi che tornerà “paritaria” nel Mondiale, tutti obbligatoriamente equipaggiati con Michelin.

Passa da Honda a TM anche il Campione degli Internazionali 2020 con Passaporto italiano, il velocissimo Elia Sammartin, pronto ad inserirsi ai vertici mondiali e nazionali; anche Luca Bozza, terzo nella generale 2020, lascia la Honda per salire su una TM L30.

Confermato in sella alla pesarese Diego Monticelli, secondo nella passata stagione;

Il passaggio di L30 Racing alla casa marchigiana dopo vari anni in “rosso” ha consegnato le “Honda Factory” direttamente nelle mani di Max Gazzarata, titolare del Team Honda Gazza Racing. Il piemontese, dagli eccellenti trascorsi nel Mondiale Motocross, metterà a disposizione dei veri gioielli nella mani dei velocissimi francesi Youry Catherine e Maxime Lacour.

Un altro uomo in “rosso” sarà Cristian Romano, vincitore del Titolo in S2 nel 2020, che scenderà in pista nella fila del Pizziconi Racing Team. Atteso al via in S1 su Honda pure Gioele Filippetti.

Anche nelle altre classi in programma è lecito attendersi il “solito” grande agonismo, in particolare nella S4 in quanto divenuta fucina di “prospettive velocistiche”. Nel 2020 è andata così: nella S2 vittoria per Cristian Romano su Youry Catherine e Luca Bozza; nella S3 (U23) ha vinto Alex Pellattiero seguito da Fabio Mazzolai e Nicolò Pontevichi; in S4 (On Road) si impose Kevin Vandi su Marco Malone – che in questa stagione sarà in forza all’FRT Racing2 – e Iacopo Arduini; in S5 (O40) la tenzone ha arriso a Massimiliano Porfiri su Marco Furega e sull’istruttore Federale Gabriele Gianola; nella SJ Emanuele Andrenacci è stato il Campione nella 85, mentre Mattia Rutigliano il migliore della 65. Da sottolineare le prestazioni stagionali di Matteo e Riccardo Andreotti, di Alessandro Carminati e delle due lady Motard Luana Giuliani e Maria Vittoria Di Carlo.

Nessun commento

Per inserire un commento devi essere registrato ed effettuare il login.