Cerca

Seguici con

Supercross

Angelo Pellegrini Supercampione degli Internazionali d’Italia SX 2022

Redazione
dalla Redazione il 14/11/2022 in Supercross
Angelo Pellegrini Supercampione degli Internazionali d’Italia SX 2022
Chiudi

Chiusura di stagione con le ultime due prove ad EICMA MotoLive. I titoli sono andati a Nicolò Alvisi (85SX), Andrea Brilli (125SX), Lorenzo Camporese (250 SX) e Filippo Zonta (450SX)

SABATO#1 - Nell’area EICMA MotoLive sono scesi in pista i piloti della 450, della Lite, della 125 e della 85 per la penultima prova del Campionato Internazionali d’Italia 24MX che si chiuderà domenica.

Nel Main Event della 450 partenza a razzo di David Philippaerts (Kawasaki) che conquista il Tissot Hole-shot e scatta primo davanti a Filippo Zonta (GasGas Bisso Galeto) e Jimmi Clochet (Kawasaki), con Angelo Pellegrini (Honda RedMoto) attardato in quinta posizione dopo una partenza difficile. Il bresciano spinge a fondo e si rende autore di una splendida rimonta, portandosi in prima posizione dopo sette giri, quando passa Zonta che nel frattempo aveva avuto la meglio su Philippaerts. Il veneto non demorde e si riporta in testa, con Clochet che forza il sorpasso su Pellegrini e conquista il secondo posto, relegando la tabella rossa della serie al terzo, seguito da Philippaerts. Ad una prova dal termine, Pellegrini guida il campionato con sole due lunghezze di vantaggio su Zonta.

Nella Lite SX è Paolo Lugana (KTM Maggiora) ad aggiudicarsi il Main Event; al via il lombardo scatta alle spalle di Lorenzo Camporese (Honda MB), autore del Tissot Hole-shot e approfitta della lotta tra Paolo Ermini (Husqvarna) e Camporese per prendere il largo, tagliando il traguardo primo al termine dei 13 giri di gara, seguito da Camporese ed Ermini. In campionato Camporese guida la classifica con 72 punti, seguito da Lugana a quota 56 ed Ermini a 40.

In 125 è Davide Brandini (KTM) a prendere il comando del Main Event, il toscano guida per in primi nove giri ma cede nel finale alla pressione di Maurizio Scollo (Yamaha Insubria) che lo supera a tre giri dal termine, involandosi verso il traguardo in solitaria, passando sotto la bandiera a scacchi primo davanti a Brandini e ad Andrea Brilli (Husqvarna), terzo ma ancora primo in campionato con 60 punti.

Nella 85 assolo di Nicolò Alvisi (GasGas) che scatta primo davanti a Michael Tocchio (GasGas) e a Edoardo Riganti (Husqvarna); l’emiliano allunga dalle prime battute, prendendo un margine di sicurezza che gli permette di controllare la rimonta di Tocchio, con Riccardo Pini (KTM) terzo sotto la bandiera a scacchi. In campionato  Alvisi conquista la tabella rossa a pari punti con Tocchio (60), con Giacomo Argenterio (GasGas) terzo a 45.

Nella finale della Supercampione vittoria che va a Zonta. Il veneto si aggiudica la manche di chiusura della giornata dopo essere partito alle spalle di Philippaerts e Pellegrini ed essersi inserito tra i due nel corso del secondo passaggio, avendo poi la meglio sul leader di Campionato Pellegrini il giro successivo. Ritiro per Philippaerts che nel contatto con Zonta cade e scivola in ultima posizione. Sul traguardo Zonta precede Pellegrini e Jimmi Clochet (Kawasaki).

Angelo Pellegrini Supercampione degli Internazionali d’Italia SX 2022

Domenica #2 - Si chiudono nel migliore dei modi gli Internazionali d’Italia Supercross con l'ultima prova, domenica nell'area MotoLive, il contenitore di gare e spettacolo della settantanovesima edizione di EICMA.

Al via del Main Event della classe 85 è Michael Tocchio (GasGas) a conquistare il Tissot Hole-shot, scattando davanti a Nicolò Alvisi (GasGas); il bolognese impiega però poco a prendere la testa della manche, mantenendo la leadership fino al traguardo, tagliato primo su Riccardo Pini (KTM) che nel finale ha la meglio su Tocchio. In classifica di campionato Alvisi si aggiudica il titolo di Campione 24MX 85SX con 80 punti, 18 più di Tocchio, mentre terzo è Giacomo Argenterio (GasGas) a quota 47. 

In 125 Tissot Hole-shot per Davide Brandini (KTM Bardahl) che parte primo e domina letteralmente la gara riservata alla ottavo di litro due tempi. Il toscano è inseguito da Davide Scollo (Yamaha Insubria) che si avvicina pericolosamente a metà manche ma che incappa in un errore che lo precipita a sette secondi di distacco, nel finale il siracusano torna alla carica sfiorando l’impresa, tagliando il traguardo in scia a Brandini primo; terzo posto per Francesco Zoriaco (GasGas),

quinto alla prima curva. In campionato Andrea Brilli (Husqvarna) scarta il settimo posto della gara di oggi e vince il titolo di Campione 24MX 125SX con 10 lunghezze di vantaggio su Federico Biserno e 12 su Giovanni Meneghello. 

Nella SX Lites partenza fulminea per Paolo Ermini (Husqvarna) che conquista il Tissot Hole-shot, curvando davanti a Paolo Lugana (KTM Maggiora) e a Lorenzo Camporese (Honda MB), alla fine della sessione ritmica Camporese sferra l’attacco e si appoggia su Lugana, passandolo, conquistando il primo posto il giuro successivo. Il duello tra Ermini e Lugana tiene il pubblico di MotoLive col fiato sospeso fino alla fine, i due si scambiano le posizioni a più riprese ma a metà manche è Lugana a spuntarla, gettandosi all’inseguimento di Camporese ormai lontano. Il ritmo del lombardo gli permette di ridurre il gap, fino a portarlo a pochi decimi da Camporese che taglia il traguardo con soli due decimi di vantaggio, vincendo il Main Event. Camporese si aggiudica il titolo con soli 4 punti di vantaggio su Lugana  e 22 su Ermini terzo.  

Jimmy Clochet (Kawasaki) si aggiudica il Tissot Hole-Shot in apertura della manche della 450, il francese guida per un giro, quando Angelo Pellegrini (Honda RedMoto) lo passa e va in fuga, mentre Filippo Zonta (GasGas FZ Motorsport) è terzo, il veneto passa Clochet e si getta all’inseguimento di Pellegrini ma non riesce ad attaccare il bresciano che vince la gara. Zonta si aggiudica il titolo 24MX degli Internazionali d’Italia di Supercross, precedendo di 6 lunghezze Pellegrini e Charles Lefrancois (Honda MB), assente per infortunio. Stesso risultato nel Campionato Italiano di Supercross che vede però Thomas Berto (Honda Martin) conquistare il terzo posto. 

Angelo Pellegrini è il Supercampione di Supercross di EICMA 2022, il bresciano conquista il Tissot Hole-Shot e parte in testa davanti a Clochet, mentre Zonta incappa in una caduta che lo relega in dodicesima posizione. Il veronese rimonta ma trova sul suo cammino un David Philippaerts (Kawasaki) coriaceo e perde tempo nel passarlo, chiudendo in sesta posizione. Vittoria che va a Pellegrini su Clochet, con Lugana terzo, primo dei piloti con la 250 e protagonista di un entusiasmante duello con Ermini che chiude quinto alle spalle di Camporese. 

Angelo Pellegrini Supercampione degli Internazionali d’Italia SX 2022

Nessun commento

Per inserire un commento devi essere registrato ed effettuare il login.