Cerca

Seguici con

Supermoto

Europeo Supermoto 2018. A Thomas Chareyre la prima prova a Ottobiano

Doppietta per il francese della TM che precede Pavel Kejmar e Markus Class. Edgardo Borella migliore italiano, quarto. A Elia Sammartin la Lites Trophy

Europeo Supermoto 2018. A Thomas Chareyre la prima prova a Ottobiano
Chiudi

C’era molta attesa per il primo round stagionale con la Supermoto S1 Europea, aprendo di fatto in Lombardia l’anno sportivo 2018 sotto una soleggiata ma fresca giornata primaverile. Il bel circuito internazionale South Milano di Ottobiano (1.664 metri di cui 460 di offroad) ha accolto il circus di questa categoria, che è anche la massima espressione internazionale della specialità, offrendo subito un grandissimo spettacolo rinnovando la determinazione dei piloti, alcuni dei quali con nuove moto e nuove livree.
Vince il round della Lombardia il campione europeo in carica Thomas Chareyre (TM Factory Racing Team) in virtù di due bellissime vittorie parziali strappate incondizionatamente ai pur agguerriti avversari, costretti a soccombere ad una furia scatenata difficilmente raggiungibile in giornate come queste.
Strepitoso Pavel Kejmar (CZE - TM Degasoline) che grazie ai due meritati secondi posti va ad occupare il gradino intermedio del podio assoluto davanti a Markus Class (GER – Husqvarna Phoenix Racing Team) terzo in gara-1 e quarto in gara-2.
Sfiora il podio assoluto il sempre efficace Edgardo Borella (ITA - SWM Factory) grazie al quarto posto nella manche inaugurale e al quinto di gara-2.
Quinta posizione di giornata per il rientrante pilota finlandese Mauno Hermunen (FIN – SWM Factory) che avrebbe meritato sicuramente di più ma dopo due anni di assenza dalle gare può essere visto come una positiva prova attitudinale, sempre tra i migliori della classe.
Favorevole anche il sesto posto di giornata fatto registrare dal vicentino Elia Sammartin (ITA – TM Phoenix Racing Team) che somma un quinto e un sesto posto nelle due finali. Settima piazza assoluta per il ceco Milan Sitniansky (CZE – Honda Tuning Motorsport) che precede Diego Monticelli (ITA – TM Factory Racing Team) con un settimo e un ottavo. Chiudono l’ordine della top ten Raoul Tschupp (SUI – TM Werk64) e Andreas Bushberger (AUT – Husqvarna).
La classifica del “Supermoto European Lites Trophy”, riservata alle new entry e ai piloti che non si sono qualificati nelle prime posizioni dei campionati europei e mondiali dello scorso anno, ha permesso a molti giovani di misurarsi con i top riders e nello stesso tempo di accedere ad una classifica riservata e suggellata da una premiazione propria. Il vicentino Elia Sammartin (ITA – TM Phoenix Racing Team) l’ha spuntata sulla concorrenza aggiudicandosi il punteggio più alto in entrambe le frazioni, portandosi così in testa alla classifica provvisoria di campionato davanti all’argentino Ezequiel Iturrioz (ARG – Suzuki Grau) e allo spagnolo Joan Llados (ESP – TM Factory Racing Team). Prossimo appuntamento con l’Europeo Supermoto il 10 giugno a Poznan, in Polonia.
Al via della prima manche conquista subito l’holeshot il finlandese Mauno Hermunen (FIN – SWM Factory), precedendo di pochi centimetri il francese campione in carica Thomas Chareyre (FRA - TM Factory Racing Team) e il ceco Pavel Kejmar (CZE – TM Degasoline). Più dietro Markus Class (GER – Husqvarna Phoenix Racing Team), Edgardo Borella (ITA – SWM Factory), Elia Sammartin (ITA – TM Phoenix Racing Team), Milan Sitniansky (CZE – Honda Tuning Motorsport), Diego Monticelli (ITA - TM Factory Racing Team). Al primo passaggio la situazione non cambia in zona podio ma al passaggio successivo si scioglie il cordone iniziale e inizia il carosello di sorpassi prima con Chareyre che guadagna la testa del gruppo e poi anche Kejmar sormonta Hermunen e si porta secondo alle sue spalle.
Un solo giro e il finlandese viene superato anche da Markus Class. Il duello al vertice si fa sempre più infuocato e il numeroso pubblico intervenuto esulta ad ogni passaggio, così come ad ogni passaggio il pluri-iridato Chareyre guadagna secondi su secondi. A metà gara ci si mette pure un contatto che vede coinvolti Class ed Hermunen facendo perdere qualche posizione preziosa al finlandese. Chareyre arriva ad accumulare oltre 8 secondi di vantaggio sugli inseguitori e alla fine arriva la bandiera a scacchi che sancisce la prima vittoria parziale di stagione del transalpino. Seguono l’ordine dei migliori dieci, Kejmar, Class, Borella, Sammartin, Sitniansky, Monticelli, Hermunen, Nicolas Cousin (FRA – TM - Phoenix Racing Team) e Raoul Tschupp (SUI – TM Werk64).
Slancio di Chareyre che stavolta sormonta il gruppo e si presenta davanti a tutti alla prima curva dopo il via dell’ultima decisiva manche. Lo segue Hermunen, Class, Borella, Kejmar, Sammartin, Tschupp, Sitniansky, Monticelli, Laurent Fath (FRA – MTR Ktm Team). Il francese si da alla fuga e giro dopo giro stacca gli avversari di oltre 7 secondi, un margine impressionante considerata la modesta lunghezza di un circuito da motard. Se in testa il pluricampione non ha rivali, dietro si muovono le posizioni con il finlandese che già al terzo giro perde due posizioni, lasciando prima al tedesco Class e poi al ceco Kejmar le posizioni alle spalle del battistrada. A metà gara iniziano a delinearsi le posizioni in vista della volata finale che assegna punti importantissimi per il campionato continentale, così via libera per Chareyre che va a vincere anche la seconda frazione finale, lasciandosi alle spalle un altrettanto strepitoso Pavel Kejmar, che grazie ai due secondi posti va ad occupare il gradino intermedio del podio assoluto davanti a Markus Class, quarto in gara-2. Terzo nella manche finale Mauno Hermunen. Sfiora il podio il sempre efficace Edgardo Borella che anticipa nell’ordine Sammartin, Sitniansky, Monticelli, Tschupp e Fath nella top ten.

CLASSIFICHE
GARA-1 S1 (Top ten): 1. CHAREYRE Thomas FRA FFM TM Factory Racing Team TM punti 25; 2. KEJMAR Pavel CZE ACCR Degasoline TM p. 22; 3. CLASS Markus GER DMSB Phoenix Racing Team Husqvarna p. 20; 4. BORELLA Edgardo ITA FMI SWM Factory SWM p. 18; 5. SAMMARTIN Elia ITA FMI Phoenix Racing Team TM p. 16; 6. SITNIANSKY Milan CZE ACCR Tuning Motorsport Honda p. 15; 7. MONTICELLI Diego ITA FMI TM Factory Racing Team TM p. 14; 8. HERMUNEN Mauno FIN SML SWM Factory SWM p. 13; 9. COUSIN Nicolas FRA FFM Phoenix Racing Team TM p. 12; 10. TSCHUPP Raoul SUI FMS Werk64 TM p. 11.

GARA-2 S1 (Top ten): 1. CHAREYRE Thomas FRA FFM TM Factory Racing Team TM punti 25; 2. KEJMAR Pavel CZE ACCR Degasoline TM 22; 3. HERMUNEN Mauno FIN SML SWM Factory SWM p. 20; 4. CLASS Markus GER DMSB Phoenix Racing Team Husqvarna p. 18; 5. BORELLA Edgardo ITA FMI SWM Factory SWM p. 16; 6. SAMMARTIN Elia ITA FMI Phoenix Racing Team TM p. 15; 7. SITNIANSKY Milan CZE ACCR Tuning Motorsport Honda p. 14; 8. MONTICELLI Diego ITA FMI TM Factory Racing Team TM p. 13; 9. TSCHUPP Raoul SUI FMS Werk64 TM p. 12; 10. FATH Laurent FRA FFM MTR KTM Team KTM p. 11.

ASSOLUTA S1 (Top ten): 1. CHAREYRE Thomas FRA FFM TM Factory Racing Team TM 25 25 50; 2. KEJMAR Pavel CZE ACCR Degasoline TM 22 22 44; 3. CLASS Markus GER DMSB Phoenix Racing Team Husqvarna 20 18 38; 4. BORELLA Edgardo ITA FMI SWM Factory SWM 18 16 34; 5. HERMUNEN Mauno FIN SML SWM Factory SWM 13 20 33; 6. SAMMARTIN Elia ITA FMI Phoenix Racing Team TM 16 15 31; 7. SITNIANSKY Milan CZE ACCR Tuning Motorsport Honda 15 14 29; 8. MONTICELLI Diego ITA FMI TM Factory Racing Team TM 14 13 27; 9. TSCHUPP Raoul SUI FMS Werk64 TM 11 12 23; 10. BUSHBERGER Andreas AUT AMF Husqvarna 10 5 15.

CAMPIONATO DOPO LA PRIMA PROVA (Top ten): 1. CHAREYRE Thomas FRA FFM TM Factory Racing Team TM 25 25 50; 2. KEJMAR Pavel CZE ACCR Degasoline TM 22 22 44; 3. CLASS Markus GER DMSB Phoenix Racing Team Husqvarna 20 18 38; 4. BORELLA Edgardo ITA FMI SWM Factory SWM 18 16 34; 5. HERMUNEN Mauno FIN SML SWM Factory SWM 13 20 33; 6. SAMMARTIN Elia ITA FMI Phoenix Racing Team TM 16 15 31; 7. SITNIANSKY Milan CZE ACCR Tuning Motorsport Honda 15 14 29; 8. MONTICELLI Diego ITA FMI TM Factory Racing Team TM 14 13 27; 9. TSCHUPP Raoul SUI FMS Werk64 TM 11 12 23; 10. BUSHBERGER Andreas AUT AMF Husqvarna 10 5 15.

ASSOLUTA LITES (Top five): 1. Elia Sammartin (TM – Phoenix Racing Team) punti 50; 2. Ezequiel Iturrioz (ARG – Suzuki Grau) p. 37; 3. Joan Llados (ESP – TM Factory Racing Team); 4. Andreas Bushberger (AUT – Husqvarna) p. 36; 5. Gioele Filippetti (ITA – TM);

CAMPIONATO DOPO LA PRIMA PROVA (Top five): 1. Elia Sammartin (TM – Phoenix Racing Team) punti 50; 2. Ezequiel Iturrioz (ARG – Suzuki Grau) p. 37; 3. Joan Llados (ESP – TM Factory Racing Team); 4. Andreas Bushberger (AUT – Husqvarna) p. 36; 5. Gioele Filippetti (ITA – TM),

Nessun commento

Per inserire un commento devi essere registrato ed effettuare il login.