Cerca

Seguici con

Supermoto

Internazionali d’Italia Supermoto, il round #2 è di Chareyre

Redazione
dalla Redazione il 10/05/2021 in Supermoto
Internazionali d’Italia Supermoto, il round #2 è di Chareyre
Chiudi

Nella seconda prova stagionale, disputata sulla pista di Ottobiano (PV), vittorie per Chareyre (S1), Bonnal (S2), Monti (S3), Malone (S4), Bartolini (S5) e Luana Giuliani (SJ)

Il secondo round degli Internazionali d’Italia Supermoto approda nel Pavese, ospitato dallo staff di Ottobiano Motorsport, una tappa che si contraddistingue per un tracciato tecnico e altamente spettacolare, che ha attirato quasi 200 piloti divisi nelle varie classi; un weekend dal clima caldo e soleggiato che ha esaltato le doti di guida dei rider, con un pool di piloti stranieri di primo livello nella classe S1 tra cui Markus Class e Milan Sitniansky, alla loro prima gara stagionale nella serie a confronto con il temibile duo composto da Thomas Chareyre e Marc Reiner Schmidt.

Internazionali d’Italia Supermoto, il round #2 è di Chareyre

S1 gara 1 – Marc Schmidt (TM L30 Racing) si è aggiudicato la prima frazione al termine di un entusiasmante duello ingaggiato con il compagno di squadra Thomas Chareyre, che dopo una fase remissiva, lascia allontanare il rivale e compagno, per poi affondare l’attacco decisivo proprio sulla curva che precede l’arrivo, rendendosi autore di un finale in volata. In terza posizione giunge Milan Sitniansky distanziato di alcuni secondi, mentre Diego Monticelli (TM L30 Racing) è il migliore degli Italiani, precedendo Elia Sammartin (TM Phoenix Racing).

S1 gara 2 – In gara due Thomas Chareyre è il più rapido al via e Marc Schmidt gli si accoda, provando a seguirne il ritmo, Chareyre però è più veloce e dopo una serie di giri record prende il largo e vince a mani basse precedendo il compagno Schmidt e un convincente Sammartin che, dopo una gara maiuscola giunge terzo al traguardo, davanti al compagno Sitniansky.

Sul podio assoluto Chareyre (TM L30 Racing) (47 pt.) festeggia a pari punteggio davanti a Schmidt (47 pt.) e a Sitniansky (38 pt.), con Sammartin (TM Phoenix Racing) ancora in testa nella classifica Italiana, sulla coppia Diego Monticelli (33 pt.) e Luca Daddato (Phoenix Racing) (30 pt.).

Internazionali d’Italia Supermoto, il round #2 è di Chareyre

Miglior rookie Youry Catherine (Honda Gazza Racing), ottavo nell’assoluta.

Internazionali d’Italia Supermoto, il round #2 è di Chareyre

S2 – Steve Bonnal (TM L30 Racing) deve questa volta faticare per aggiudicarsi la classifica generale, infatti in gara 1 sarà costretto a rimontare dopo una partenza non ottimale, riuscendo poi a conquistare la vittoria, davanti al duo composto da Matteo Piva e Luigi Domenichini (Yamaha VM Racing), rispettivamente secondo e terzo dopo una bella battaglia con un convincente Nico Grazioli (TM Team11) che sarà autore di una spettacolare caduta sul finale.

Gara 2 viene vinta dal rientrante Luca Ciaglia, al debutto sulle Honda del Team AC4; Ciaglia (Honda AC4) domina la gara davanti a Piva e Bonnal che, dopo una fase iniziale difficile, trova il ritmo per affondare alcuni importanti attacchi, facendo sua l’assoluta di giornata, stesso punteggio per un motivatissimo Matteo Piva. Nico Grazioli, sarà ancora autore di un inizio di gara esplosivo e concluderà settimo.

Steve Bonnal (TM L30 Racing) è al comando del Campionato (920 pt.) davanti a Piva (VM Racing Yamaha) (670 pt.), Luigi Domenichi (650 pt.) e Alessandro Labate (Yamaha Lucarini Racing) (590 pt.).

Internazionali d’Italia Supermoto, il round #2 è di Chareyre

S3 (under 23) – Jacopo Monti è stato il più veloce nel corso del weekend, vincendo con facilità la prima frazione edinfliggendo un netto distacco agli avversari, animano la gara Giacomo Bolognesi (Honda FRT Racing 2) e Nicolò Pontevichi (TM Team11), che concludono rispettivamente secondo e terzo, mentre il leader Matteo Frassino si aggiudica il quarto posto.

Nella seconda frazione Monti (Husqvarna) parte ancora davanti, ma questa volta Matteo Frassino sarà autore di una magnifica progressione che lo porterà a superare tutti i suoi avversari, vincendo con margine la gara, ottimo terzo posto per Michele Chiello, in volata su Nicolò Pontevichi.

In Campionato Frassino è ancora in testa con 93 punti davanti a Monti (87 pt.), Pontevichi (TM Team11) (78 pt.), Bolognesi (Honda FRT Racing 2) (73 pt.) e Lawarree (52 pt.).

Internazionali d’Italia Supermoto, il round #2 è di Chareyre

S4 (On Road) – Malone (Honda FRT Racing 2), Sanchioni (TM L30 Racing) e Vandi nella S4 animano due gare dai contenuti di altissimo livello, con Sanchioni, autore della pole position a testimonianza del suo stato di forma.

Nella prima frazione Malone in sella alla sua Honda, precede il duo TM Racing Sanchioni – Vandi, mentre al quarto posto troviamo Jacopo Arduini (Honda Gazza Racing).

Nella seconda gara, Sanchioni dopo un acceso duello con Vandi e Malone, andrà a festeggiare la sua prima vittoria stagionale, davanti a Malone e Vandi che, precedono ancora una volta Arduini, autore di una gara regolare.

Marco Malone (Honda FRT Racing 2) è ancora leader della classifica della classe On Road con 960 punti, Sanchioni (TM L30 Racing) è secondo (760 pt.), terzo Kevin Vandi (665 pt.) e quarto Arduini (Honda Gazza Racing) (630 pt.).

Internazionali d’Italia Supermoto, il round #2 è di Chareyre

S5 (over 40) – Dominio incontrastato di Fabrizio Bartolini (Honda) che, è autore di una perentoria doppietta. Nella prima frazione Furega si complica la gara scivolando e sarà autore di un buon recupero sino alla quinta posizione, mentre Cucchietti (Honda Gazza Racing) e Gianola arrivano nell’ordine a podio.

Nella seconda partenza Bartolini fa ancora il vuoto e alle sue spalle una battaglia a tre tra: Furega, Cucchietti e Gianola che concluderanno nell’ordine davanti a Latyshev.

In Campionato Bartolini (Honda) balza al comando con 95 lunghezze, davanti a Furega (Honda) (85 pt.), Gianola (Honda) terzo (80 pt.), quarto Davide Rosati (TM) (66 pt.) e quinto William Scamarcia (Honda) quinto (60 pt.).

Internazionali d’Italia Supermoto, il round #2 è di Chareyre

SJ – Ancora un grande numero di piloti iscritti nella Junior, a testimonianza della continua crescita di questo format, nelle gare i piloti non si sono risparmiati dando vita a duelli mozzafiato. A vincere è stata la velocissima Luana Giuliani, con un terzo ed un primo posto. Christian Pucci (KTM) si aggiudica la prima frazione davanti a Matteo Andreotti (TM) e Luana Giuliani. Nella seconda frazione Luana ha regolato tutti gli avversari con grinta e concentrazione. Mentre Emanuele Andrenacci (KTM) con un quarto ed un terzo posto conquista il terzo gradino del podio di giornata alle spalle di Pucci e Giuliani. Quarto assoluto Matteo Andreotti e quinto Patrizio Barucca (KTM Pizziconi Racing Team).

In campionato Luana Giuliani passa in testa con 87 punti davanti a Andrenacci (85 pt.) e Pucci (84 pt.), una classifica corta, che preannuncia un entusiasmante campionato.

Nella 65 vince ancora Gabriel Di Lorenzo (KTM), autore di un’altra spettacolare gara precedendo sul podio i velocissimi Matteo Molteni (KTM) e Nathan Terraneo (Husqvarna).

Il prossimo appuntamento è in programma per il 6 Giugno a Viterbo, con il terzo round degli Internazionali d’Italia Supermoto. 

Nessun commento

Per inserire un commento devi essere registrato ed effettuare il login.