Cerca

Seguici con

Supermoto

Round #4 Internazionali d'Italia Supermoto 2021

Redazione
dalla Redazione il 12/07/2021 in Supermoto
Round #4 Internazionali d'Italia Supermoto 2021
Chiudi

A Pomposa vincono Sammartin (S1), Medizza (S2), Pontevichi (S3), Arduini (S4), Bartolini (S5) e Pucci (SJ). Ancora un grande successo per la diretta streaming

La classicissima sfida di Pomposa non delude mai e anche in occasione del quarto round non sono mancati i colpi di scena che hanno cambiato le sorti di diverse classifiche di Campionato. Soprattutto il tratto sterrato caratterizzato da fondo sabbioso ha messo in difficoltà tutti i piloti, compresi i campionissimi della S1. Ancora una volta si registra un grande successo dello streaming con quasi 40.000 visualizzazioni in diretta tra le gare della mattina e del pomeriggio nelle piattaforme Facebook e YouTube.  S1 – Elia Sammartin (TM Phoenix Racing Team)

S1 gara 1 – Thomas Chareyre (TM L30 Racing) è il più rapido a lasciare la casella di partenza e si porta in testa alla gara con Marc Reiner Schmidt (TM L30 Racing) incollato alla sua ruota. Nel primo giro il primo colpo di scena: Chareyre cade nel tratto sterrato e coinvolge anche Schmidt e Sammartin che era terzo. Dal caos esce in testa Gioele Filippetti (Honda BRT) che comanda la gara per diversi giri, fino a commettere a sua volta un errore nello sterrato e lasciar passare Sammartin, nel frattempo rientrato al secondo posto. Chareyre e Schimdt sono stati più lenti a ripartire e sono riusciti a rimontare “solo” fino al terzo (Chareyre) e quarto posto (Schmidt), con Diego Monticelli (TM L30 Racing) secondo.  

S1 gara 2 – Chareyre è di nuovo il più veloce al via, ma viene infilato da Schmidt già alla prima curva. Sembrava l’ennesimo confronto tra i due, ma Schmidt è finito a terra, ripartendo comunque in seconda posizione. Nella foga di rientrare su Chareyre è caduto di nuovo e poi ancora una terza e una quarta volta. Davvero una manche da dimenticare per il tedesco, che chiude miracolosamente in quinta posizione. Chareyre è andato così a vincere indisturbato, gestendo energie e distacchi dagli inseguitori. Una vittoria che pesa tantissimo in campionato. Approfittando dell’errore del tedesco, Elia Sammartin si è attestato in seconda posizione, un risultato utile a conquistare la vittoria assoluta di giornata, la prima di Elia con i colori del Team Phoenix. Chiude terzo Gioele Filippetti, davanti a Monticelli. Christian Romano si conferma il rookie della S1.

Nella classifica degli Italiani Sammartin vince su Monticelli e Filippetti, mentre nell’Internazionale Sammartin festeggia su Chareyre e Monticelli.

In Campionato Thomas Chareyre allunga con 186 punti su Schmidt (171 pt.), Sammartin (165 pt.), Monticelli (147 pt.) e D’Addato (114 pt.).

 

S2 – Vincitore a sorpresa per la categoria dei non professionisti: dopo un anno di stop Matteo Medizza (Honda) torna a correre e conquista subito la vittoria di giornata grazie a un secondo e un primo posto, ottenuto con una seconda manche perfetta sin dalla prima curva. Steve Bonnal (TM L30 Racing) si è dovuto accontentare di chiudere al secondo posto; dopo aver dominato gara 1 ha trovato in Medizza un valido avversario. Terzo di giornata Luca Ciaglia (Honda AC4), con un terzo e un quarto posto, precede Luca Domenichini (Yamaha VM Racing) ottimo terzo in gara due.

In Campionato Bonnal è sempre più leader con 1.880 punti su Domenichini (1.165 pt.), Ciaglia (1.029 pt.), Corman (865 pt) e Di Cicco (825 pt.).

 

S3 (under 23) – Doppietta non scontata per Nicolò Pontevichi che ha saputo recuperare una caduta di gruppo nel tratto sterrato al via della seconda manche, fino a ritornare in testa alla gara nelle ultime battute. Secondo di giornata Jacopo Monti (Husqvarna), attardato nel finale della gara di chiusura, e terzo a sorpresa Alberto Sacchi (Husqvarna). Giornataccia per il leader della classifica Matteo Frassino (Honda BRT) incapace di andare oltre il quarto posto assoluto a causa di vari errori. La doppietta di Pontevichi lo porta così a balzare in testa alla classifica con 170 punti, con Frassino a 168 pt. e Monti a 167; dopo quattro gare sono tutti vicinissimi. 

 

S4 (On Road) – Doppietta straordinaria per Iacopo Arduini che in entrambe le gare ha vinto nonostante il forcing di Marco Malone (Honda FRT Racing 2) che ha provato di tutto per provare a passare. Nelle occasioni in cui ci è riuscito, Arduini ha subito risposto riportandosi davanti, andando a vincere due gare molto difficili dal punto di vista psicologico. Terzo di giornata Kevin Vandi (TM L30 Racing) che ha fatto vedere buoni segnali, inserendosi a tratti nella lotta tra Arduini e Malone.

In Campionato Malone continua a comandare con 1.800 punti, mentre Arduini agguanta la seconda posizione raggiungendo i 1.550 pt. e scavalcando Sanchioni 1.390, quarto di giornata, e Vandi 1.355 pt.

 

S5 (over 40) – Manco a dirlo è ancora Fabrizio Bartolini a festeggiare l’ennesima doppietta che non ha lasciato spazio agli avversari. Più incerta la sfida alle sue spalle con Marco Furega (Honda) che ha dovuto fare gli straordinari per agguantare la seconda posizione ai danni del russo Alexander Latyshev (TM L30 Racing) solo nel finale di gara 2. 

Il podio di giornata vede, quindi, Bartolini vincere su Furega e Latyshev, mentre in Campionato Bartolini è a quota 195 punti, con Furega a 173 pt. e Rosati 136 pt.

 

SJ – Un pazzesco incidente alla partenza di gara due ha tolto di scena i due protagonisti di gara 1 Luca Agostinelli e Emanuele Andrenacci. Via libera quindi per Christian Pucci che in un colpo solo fa sua gara 2, l’assoluta di giornata e allunga in Campionato. Alle sue spalle si piazza Antonio Iorio (KTM) e terzo Fabio Del Giovane (KTM). 

Nella 65 un’altra bella affermazione per Gabriel Di Lorenzo (KTM) che vince entrambe le gare con Nathan Terraneo e Matteo Molteni a fargli compagnia sul podio.

Nel Campionato 85 Pucci raggiunge i 179 punti con Adrenacci che mantiene il secondo posto a 134 lunghezze, Iorio a 138 pt., Matteo Andreotti 115 pt. e Gabriele Monica 115 pt.

Nella 65 Di Lorenzo comanda con 194 punti su Molteni (168 pt.), Terraneo (122 pt.), Battistin (74 pt.) e Rutigliano (50 pt.). 

Il quinto round degli Internazionali d’Italia Supermoto è in programma per l’12 settembre a Latina. 

Round #4 Internazionali d'Italia Supermoto 2021
Round #4 Internazionali d'Italia Supermoto 2021
Round #4 Internazionali d'Italia Supermoto 2021
Round #4 Internazionali d'Italia Supermoto 2021
Round #4 Internazionali d'Italia Supermoto 2021
Round #4 Internazionali d'Italia Supermoto 2021
Round #4 Internazionali d'Italia Supermoto 2021
Round #4 Internazionali d'Italia Supermoto 2021
Round #4 Internazionali d'Italia Supermoto 2021
Round #4 Internazionali d'Italia Supermoto 2021
Round #4 Internazionali d'Italia Supermoto 2021
Round #4 Internazionali d'Italia Supermoto 2021
Round #4 Internazionali d'Italia Supermoto 2021
Round #4 Internazionali d'Italia Supermoto 2021

Nessun commento

Per inserire un commento devi essere registrato ed effettuare il login.