Cerca

Seguici con

Supermoto

Internazionali d’Italia Supermoto, Castelletto laurea i Campioni 2021

Redazione
dalla Redazione il 03/10/2021 in Supermoto
Internazionali d’Italia Supermoto, Castelletto laurea i Campioni 2021
Chiudi

Il doppio appuntamento finale a Castelletto di Branduzo laurea Campioni 2021, Chareyre (S1 Internazionale), Sammartin (S1 Italiano), Bonnal (S2), Pontevichi (S3), Malone (S4), Bartolini (S5), Pucci (SJ 85) e Di Lorenzo (SJ 65)

ROUND #6 – Sabato 2 ottobre

Il penultimo round degli Internazionali d’Italia Supermoto 2021 ha confermato grandi battaglie in pista, un’ottima affluenza di piloti e le qualità di un impianto completo che ha creato le condizioni per grandi sfide e colpi di scena, con classifiche di Campionato rivoluzionate e incerte prima della tappa finale. Gli unici a festeggiare i titoli in anticipo sono Fabrizio Bartolini (S5) e i piloti della Junior Christian Pucci (SJ 85) e Gabriel Di Lorenzo (SJ 65).

S1 – Abbiamo assistito all’ennesimo confronto tra Marc Reiner Schmidt (TM L30 Racing) e Thomas Chareyre (TM L30 Racing) che si sono spartiti le due manche finendo a pari punti, ma non senza colpi di scena. In gara 1 Chareyre ha preso la testa della corsa dalla prima curva, mentre Schmidt è scattato terzo alle spalle di Elia Sammartin (Phoenix Racing Team), finendo a terra nelle prime battute. La sua rimonta lo ha portato fino alla seconda posizione, alle spalle di Chareyre e davanti a Sammartin. In gara 2 Schmidt è partito con maggior vigore e ha tirato la staccata alla prima curva fino ad arrivare a un contatto con Chareyre che è finito a terra, ripartendo ultimo. Schmidt si è così involato verso la vittoria, mentre Chareyre ha salvato la gara chiudendo in seconda posizione, ancora davanti a un ottimo Sammartin. Quarto assoluto Gioele Filippetti (Honda BRT), quinto Youry Catherine (Honda Gazza Racing).

In Campionato il vantaggio di Chareyre resta invariato, con una gara in meno. Il francese comanda con 280 punti su Schmidt (265 pt.) e Sammartin (243 pt.), mentre nella classifica dell’Italiano Sammartin comanda su Monticelli (213 pt.) e Luca D’Addato (172 pt.). 

S2 – Vittoria di giornata per un ottimo Luca Ciaglia (Honda AC4) con una prima e seconda posizione e di Campionato per Steve Bonnal (TM L30 Racing), che nell’ultimo round si schiererà in S1. Terza posizione per Luigi Domenichini (Yamaha VM Racing).

In Campionato Bonnal trionfa con 2.260 punti su Ciaglia (1.909 pt.) e Domenichini (1.805 pt.).

S3 (under 23) – Classifica stravolta dopo le due gare di Castelletto, con Riccardo Montanino (KTM) vincitore su Jacopo Monti (KTM) e Michele Chiello (Honda), mentre il leader del Campionato Niccolò Pontevichi (TM Team Undici) non è andato oltre il sesto posto, vendendo scavalcato da Matteo Frassino (Honda BRT).

La classifica di Campionato è così molto corta con Frassino e Pontevichi a pari punti (248) e Monti a quota 243, con Montanino ancora della partita a 225 punti.

S4 (On Road) – Kevin Vandi (TM L30 Racing) bissa il successo di Latina con una prova superba in cui ha conquistato il secondo e il primo posto, vincendo davanti a Jacopo Arduini (Honda Gazza Racing), vincitore di gara 1 e quinto i gara 2 dopo una caduta, e Alessandro Sanchioni (TM L30 Racing), quarto e secondo di manche. Il leader Marco Malone (Honda FRT Racing 2) ha gestito la gara, chiudendo quarto assoluto con due terzi posti e mantiene la testa del Campionato con 2.434 punti su Vandi (2.275 pt.) e Arduini (2.175 pt.).

S5 (over 40) – Altra doppietta schiacciante per Fabrizio Bartolini (Honda) sempre più vicino al titolo; alle sue spalle hanno chiuso ancora Marco Furega (Honda), Mauro Cucchieti (Honda) e il rientrante Gabriele Gianola (Honda).

Bartolini comanda il Campionato con 295 punti su Furega (257 pt.) e Davide Rosati (204 pt.).

La 85 Junior è stata ancora una volta molto movimentata, con il risultato finale deciso alle ultime due curve di gara 2 con un super sorpasso di Christian Pucci (KTM) ai danni di Gabriele Monica (TM Team Undici). Pucci vince così gara e titolo, davanti a Luca Agostinelli (Husqvarna AC4) e Monica, con la ottima Luana Giuliani (KTM) quarta assoluta, ma seconda in gara 2.

In Campionato Pucci festeggia con 268 punti, mentre è tutto da decidere il resto del podio con Monica a quota 195 e Antonio Iorio a 190. 

Nella 65 Junior vince alla grande Mattia Rutigliano davanti a Nathan Terraneo e Matteo Mazzaferro. Il Campionato in questo caso è ben definito, con Di Lorenzo Campione e Terraneo secondo, mentre Molteni è attaccato da vicino da Rutigliano. 

Internazionali d’Italia Supermoto, Castelletto laurea i Campioni 2021

ROUND #7 – Domenica 3 ottobre

Gran finale per gli Internazionali d’Italia Supermoto con l’ultimo round di Castelletto di Branduzzo. Dopo il sole che ha scaldato la penultima prova disputata nella giornata di sabato, la domenica si è corso in condizioni del tutto opposte, con tanta pioggia caduta sin dalla mattina. Una condizione che ha reso le gare ancora più incerte soprattutto nelle categorie che dovevano ancora assegnare i titoli 2021 e che ha costretto la direzione gara a fare a meno del tratto sterrato per non contaminare la pista di asfalto in ottica S4 e S Junior. Non sono mancati i colpi di scena, con tante cadute che hanno deciso le sorti di questa stagione, ancora una volta promossa sotto tutti i punti di vista, come ci conferma il coordinatore nazionale della FMI Attilio Pignotti: “La giornata è stata molto impegnativa per via delle condizioni metereologiche. Personalmente non vedevo l’ora di arrivare a questo finale per conoscere i nomi dei nuovi Campioni 2021 ma, allo stesso tempo, sono dispiaciuto di essere già all’epilogo di questo Campionato, che gara dopo gara è diventato sempre più avvincente con grandi battaglie in tutte le categorie. Non a caso molti titoli sono stati assegnati con l’ultima bandiera a scacchi. Complessivamente il bilancio è più che positivo per numero di partecipanti, gradimento di team e piloti e livello organizzativo di tutte le gare. Abbiamo ancora un ultimo appuntamento con il Supermoto delle Regioni che si terrà a Pomposa (sul vecchio tracciato) nel weekend del 23/24 ottobre. Vi aspettiamo numerosi”.

S1 – Dopo il confronto diretto nella giornata di sabato tra Marc Reiner Schmidt (TM L30 Racing) e Thomas Chareyre (TM L30 Racing), ci si aspettava un nuovo duello; che però non c’è stato. Schmidt ha dominato entrambe le manche dal primo all’ultimo giro, con Chareyre che ha fatto il ragioniere, pensando a conservare due seconde posizioni senza prendere alcun rischio, pensando a portarsi a casa il titolo 2021. Un successo che mancava al pilota francese dal 2011. Alle loro spalle ha chiuso due volte Elia Sammartin (TM Phoenix Racing Team), capace di tenere il ritmo dei primi due almeno per metà di entrambe le manche. Elia si è confermato anche nella classifica del Campionato Italiano, che ha vinto per la terza volta consecutiva. Bene Luca D’Addato (Honda Phoenix Racing Team), quarto, e Milan Sitniansky (Honda), quinto.

In Campionato Chareyre trionfa con 324 punti su Schmidt (315 pt.), Sammartin (283 pt.), Monticelli (226 pt.) e D’Addato (206). La classifica degli Italiani vede primo Sammartin su Monticelli e D’Addato. 

S2 – Con l’assenza di Steve Bonnal (TM L30 Racing), già Campione nella giornata di sabato e schierato per la prima volta in S1 la domenica, si è scatenata la battaglia per conquistare il successo di giornata e la seconda posizione in Campionato. A spuntarla è stato Luigi Domenichini (Yamaha VM Racing) grazie a un primo e un terzo posto, in due gare molto diverse tra loro. Nella prima scendeva una pioggia copiosa, nella seconda l’asfalto che andava asciugandosi ha premiato i piloti che hanno scelto di montare una gomma slick, come Daniele Di Cicco (Honda), autore così di una bella vittoria in gara 2 davanti a Nico Grazioli (TM Team Undici). Di Cicco ha vinto anche l’assoluta di giornata davanti a Domenichini e Grazioli, con Luca Ciaglia attardato in entrambe le frazioni per problemi tecnici e impossibilitato a lottare per la vittoria del titolo Italiano S2, che finisce nelle mani di Domenichini. 

Bonnal vince con 2.660 punti, mentre Domenichini è il migliore degli azzurri con 2.225 punti su Ciaglia (1.960 pt.) e Daniele Di Cicco (1.935 pt.). 

S3 (under 23) – Finale al cardiopalma per la categoria dei giovani, con un confronto diretto tra Niccolò Pontevichi (TM Team Undici) e Matteo Frassino (Honda BRT) che hanno lottato fino alla fine trovandosi a pari punti a poche tornate dal termine, ma anche con pari vittorie, secondi e terzi posti! Il titolo sarebbe così andato a chi vinceva la manche, con Frassino equipaggiato con uno pneumatico anteriore rain, mentre Pontevichi aveva un treno di slick. Il risultato è stato uno spettacolare capitombolo per Frassino che ha lasciato il titolo a Pontevichi, finendo comunque secondo di giornata. Terzo Andrea Acetti (Husqvarna Team Undici).

In Campionato Pontevichi vince con 295 punti su Frassino (293 pt.) e Jacopo Monti (Husqvarna), a 275 punti.

S4 (On Road) – Marco Malone ce l’ha fatta! Il pilota della Honda FRT Racing 2 ha portato a casa un titolo molto impegnativo e con un finale ricco di colpi di scena. In gara 1 Malone ha provato a fare l’andatura, ma è stato passato da Kevin Vandi (TM L30 Racing) e Jacopo Arduini (Honda Gazza Racing) che si sono messi a battagliare tra loro. A pochi giri dal termine Vandi è scivolato in staccata e anche Arduini è finito a terra, con Malone che ha vinto in solitaria davanti a Vandi e Alessandro Sanchioni (TM L30 Racing). Gara 2 è stata una formalità per Malone, ma non per Vandi e Arduini che hanno lottato ancora una volta per la prima posizione, fino alla caduta di Arduini che ha lasciato strada a Vandi e a Sanchioni che ha chiuso secondo. Con il terzo posto è arrivato il titolo per Marco Malone.

La classifica di giornata premia comunque Kevin Vandi su Marco Malone e Alessandro Sanchioni, mentre in Campionato Malone trionfa con 2.854 punti su Kevin Vandi (2.735 pt.), Jacopo Arduini (2.435 pt.) e Alessandro Sanchioni (2.260 pt.).

S5 (over 40) – Ancora un assolo di Fabrizio Bartolini (Honda) che si è laureato Campione Italiano già dopo gara 1. A contendergli la vittoria c’è stato Marco Furega (Honda) capace di provare il colpaccio in gara 2 prima di finire a terra mentre tentava di avvicinare “Bicio”, finendo per cedere la seconda posizione di manche e di giornata a Mauro Cucchietti (Honda).

In Campionato Bartolini trionfa (quasi) a punteggio pieno con 345 punti su Furega (299 pt.), Davide Rosati (233 pt.), Gabriele Gianola (152 pt.) e Mauro Cucchietti (126 pt.). 

La 85 Junior è stata ricca di colpi di scena. A vincere è stato ancora una volta Christian Pucci (KTM) che si è laureato Campione Italiano con una prova d’anticipo, ma ha dovuto faticare a gestire la grande giornata di Luana Giuliani (KTM) seconda in gara 1 ed estromessa dalla battaglia per una caduta nel finale di gara 2, mentre era in lotta per la vittoria. Caduta anche per Luca Agostinelli (Husqvarna AC4 Racing Team) sempre a causa del fondo bagnato. Sul podio di giornata troviamo così Pucci, Gabriele Monica (TM Team Undici) e Antonio Iorio (KTM Pizziconi Racing Team).

In Campionato Pucci raggiunge quota 318 punti con Monica secondo a 233 pt. Iorio terzo (226 pt.), Agostinelli quarto (192 pt.) a pari punti con Andrea Benvenuti.

Nella 65 Junior vince un ottimo Nathan Terraneo (Husqvarna) su Mattia Rutigliano (KTM) e Gabriel Di Lorenzo (KTM Transilvania), mentre in Campionato Di Lorenzo festeggia su Terraneo, Rutigliano, Molteni, Battistin, Mazzaferro, Boccella e Pagano. 

Internazionali d’Italia Supermoto, Castelletto laurea i Campioni 2021
Internazionali d’Italia Supermoto, Castelletto laurea i Campioni 2021
Internazionali d’Italia Supermoto, Castelletto laurea i Campioni 2021
Internazionali d’Italia Supermoto, Castelletto laurea i Campioni 2021
Internazionali d’Italia Supermoto, Castelletto laurea i Campioni 2021
Internazionali d’Italia Supermoto, Castelletto laurea i Campioni 2021
Internazionali d’Italia Supermoto, Castelletto laurea i Campioni 2021
Internazionali d’Italia Supermoto, Castelletto laurea i Campioni 2021
Internazionali d’Italia Supermoto, Castelletto laurea i Campioni 2021
Internazionali d’Italia Supermoto, Castelletto laurea i Campioni 2021
Internazionali d’Italia Supermoto, Castelletto laurea i Campioni 2021
Internazionali d’Italia Supermoto, Castelletto laurea i Campioni 2021
Internazionali d’Italia Supermoto, Castelletto laurea i Campioni 2021
Internazionali d’Italia Supermoto, Castelletto laurea i Campioni 2021
Internazionali d’Italia Supermoto, Castelletto laurea i Campioni 2021
Internazionali d’Italia Supermoto, Castelletto laurea i Campioni 2021
Internazionali d’Italia Supermoto, Castelletto laurea i Campioni 2021
Internazionali d’Italia Supermoto, Castelletto laurea i Campioni 2021
Internazionali d’Italia Supermoto, Castelletto laurea i Campioni 2021
Internazionali d’Italia Supermoto, Castelletto laurea i Campioni 2021
Internazionali d’Italia Supermoto, Castelletto laurea i Campioni 2021
Internazionali d’Italia Supermoto, Castelletto laurea i Campioni 2021
Internazionali d’Italia Supermoto, Castelletto laurea i Campioni 2021
Internazionali d’Italia Supermoto, Castelletto laurea i Campioni 2021
Internazionali d’Italia Supermoto, Castelletto laurea i Campioni 2021
Internazionali d’Italia Supermoto, Castelletto laurea i Campioni 2021
Internazionali d’Italia Supermoto, Castelletto laurea i Campioni 2021
Internazionali d’Italia Supermoto, Castelletto laurea i Campioni 2021

Nessun commento

Per inserire un commento devi essere registrato ed effettuare il login.