Cerca

Seguici con

Supermoto

Internazionali d’Italia SM: Schmidt vince Pomposa1, Bartolini campione S2

Redazione
dalla Redazione il 04/09/2022 in Supermoto
Internazionali d’Italia SM: Schmidt vince Pomposa1, Bartolini campione S2
Chiudi

Al pilota del team MP basta la gara del sabato per assicurarsi il numero 1, titolo in anticipo anche per Valdemi nella S Young

Due campioni in anticipo nel round del sabato di Pomposa agli Internazionali d’Italia Motorex. Fabrizio Bartolini e Matteo Valdemi si assicurano la tabella numero 1 delle rispettive categorie (S2 e S Young) senza dover aspettare la gara di domani. Ma il dominatore resta sempre lo stesso: Marc Reiner Schmidt.

Cielo nuvoloso ma niente pioggia in questa prima giornata di gare, disputate sul kartodromo dell’impianto di Pomposa. Domani, invece, si correrà sull’autodromo.

Marc Reiner Schmidt (TM – L30) si porta a casa la doppietta nella S1, nonostante nella prima manche sia costretto a recuperare da una scivolata. Troppo superiore il passo del campione del mondo, ma è sorprendente la resistenza di Matteo Medizza (Honda – Aneip Olos), autore della pole position al mattino e frenato solo dalle scivolate in gara. Dietro a Schmidt chiude quindi Elia Sammartin (TM – L30), vincitore della S1 italiana, con Luca D’Addato (Honda – Pizziconi racing) secondo e Medizza che deve accontentarsi di una comunque ottima terza posizione nella classifica nazionale.

Fabrizio Bartolini - ph. Supermoto ItaliaFabrizio Bartolini

Nella S2, come detto, è Fabrizio Bartolini (Honda – MP racing) a festeggiare. Il pilota emiliano riesce addirittura a precedere Sammartin in gara-2, un risultato che la dice lunga sul valore suo e del titolo conquistato. A seguire il dominatore sul podio, ci sono lo sloveno Marko Ukota (Honda – Aneip Olos) e Alessandro Labate (Yamaha – Ufo Frascati).

Classe S4 con Mattia Rato (KTM – Mr13) che arriva dal Civ e si porta a casa subito entrambe le manche. Lo segue il capoclassifica Kevin Vandi (TM – L30), ormai vicinissimo al titolo italiano e giustamente prudente, vista anche la giornata difficile del suo principale competitor Marco Malone (Honda – FRT racing 2), solo ottavo assoluto. Al terzo posto, sale sul podio un grintoso Antonino Navarria (Honda – Gazza racing).

Mattia Rato & Kevin Vandi - ph. Supermoto ItaliaMattia Rato & Kevin Vandi

Nella S3 Michael Bortolotti (Honda – Aneip Olos) vince, ma viene penalizzato dopo il controllo fonometrico e quindi deve accontentarsi della terza posizione. Il successo di giornata finisce così nelle mani di Matteo Frassino (Honda – Team BRT), con Jacopo Monti (Honda – Pizziconi racing) secondo e nuova tabella rossa, con 3 punti di vantaggio su Damien Giordano Ferrara (Honda – Bisalta drivers Cuneo), oggi solo sesto.

Daniele Di Cicco (Honda – I briganti della torre) si aggiudica la S5 a pari punti con Mauro Cucchietti (Honda – Gazza racing) e mantiene inalterato il suo vantaggio in testa alla classifica. Terza posizione per Paolo Terraneo (Yamaha – MP racing). Jan Ulman (TM – Transilvania) è il mattatore della S Young, ma a Matteo Valdemi (Honda – Liguria racing) bastano due secondi posti, davanti a Lorenzo Ferro (Husqvarna – Varese) per assicurarsi il titolo con una gara d’anticipo.

Podio S Young con Valdemi campione - ph. Supermoto ItaliaPodio S Young con Valdemi campione

Tutto da decidere, invece, nella S Junior. Assente la tabella rossa Luana Giuliani, impegnata al Festival del cinema di Venezia per promuovere il film che la vede protagonista insieme a Penelope Cruz, la lotta per il campionato è tra Andrea Benvenuti (KTM – Frt racing 2) e Matteo Andreotti (TM – Team 11). Il primo round va a Benvenuti, vincitore oggi, mentre Andreotti deve accontentarsi della quarta posizione e ora in campionato è staccato di 3 punti. Secondo, dietro a Benvenuti, termina Nathan Terraneo (KTM – Castellarano), con Riccardo Andreotti (KTM – MP racing) terzo.

Nessun commento

Per inserire un commento devi essere registrato ed effettuare il login.