Cerca

Seguici con

Moto

MasterMX 2020: la prova della classe 125

Redazione
dalla Redazione il 16/12/2019 in Moto
MasterMX 2020: la prova della classe 125
Chiudi

Panorama apparentemente invariato tra le 125. Il test è stato comunque movimentato dalla pista inedita e dalla presenza di due tester ufficiali (anziché uno come nelle precedenti edizioni) per dare uguale peso a queste moto così importanti nella crescita di ogni crossista

La lotta è come sempre fra il motore delle austriache e la guidabilità della giapponese; quest’anno Yamaha si presenta con un po’ di vigore in più, KTM e Husqvarna con sospensioni più a punto e il risultato è che l’asticella si alza ancora e le prestazioni si avvicinano, con un buon equilibrio che riflette quello che sta accadendo sui campi gara. Davvero un confronto interessante, che rinnova una rivalità vecchia di decenni tra le due scuole tecniche, l’europea e la giapponese.

Potenza e coppia al banco

Coi due tempi si sa che le prestazioni cambiano di minuto in minuto, a seconda della carburazione e delle condizioni ambientali. La Yamaha YZ MY20 sembra comunque decisamente più in palla degli anni scorsi: flette sempre ai 7.500 giri rispetto alle curve pienissime delle due austriache, ma recupera agli alti raggiungendo KTM verso gli 11.000 giri. Certo, resta inferiore nei regimi che si usano maggiormente in pista; ma è segno che il potenziale non manca, anche per chi vuole correre.

MasterMX 2020: la prova della classe 125
Pur essendo di concezione più vecchia, il motore Yamaha si difende ancora bene; anche se il banco rileva curve a pieno gas, e all'atto pratico la YZ125 ha meno spinta già ai bassi

  Potenza Coppia
Husqvarna TC 125 33,80 CV a 10.900 giri/min 23,28 Nm a 10.200 giri/min
KTM 125 SX 32,60 CV a 10.400 giri/min 23,08 Nm a 9.900 giri/min
Yamaha YZ125 32,60 CV a 10.900 giri/min 21,81 Nm a 10.900 giri/min

IL VERDETTO DI XOFFROAD

Lotta serratissima tra le 125, con KTM complessivamente più in palla ma Husqvarna e Yamaha vicinissime. Non ci sono aree in cui la differenza è eclatante: le austriache fanno un po' meglio lato motore e la giapponese un po' meglio lato ciclistica: tutto secondo le attese, insomma.

MasterMX 2020: la prova della classe 125
MasterMX 2020: la prova della classe 125
MasterMX 2020: la prova della classe 125
MasterMX 2020: la prova della classe 125
Chiudi
MasterMX 2020: la prova della classe 125

HUSQVARNA TC 125

8.775 euro

33,80 CV - 87,9 kg

Dotazioni ultramoderne e look originale per la TC 125, che in pochi anni è diventata una protagonista assoluta del panorama delle 125. Quest’anno solo modifiche grafiche a un progetto che nel 2019 ha vinto tutto

PRO/CONTRO

+
Allungo motore
Stabilità


Feeling iniziale

MasterMX 2020: la prova della classe 125

Con lei Mattia Guadagnini ha vinto tutto quello che c'era da vincere: EMX125 e Mondiale Junior. La TC 125 condivide la base tecnica con la KTM 125 SX: telaio monotrave in accaio al cromo-molibdeno, pacchesso sospensioni WP e motore di progettazione recente, con gli alberi collocati in modo da centralizzare le masse. Al posto del telaietto in tubi ha però una struttura in composito, rifatta un anno fa con un layout più semplice e che ha abbassato la seduta di 10 mm. Come sulle FC a 4T, ci sono i carter pressofusi per la massima leggerezza e la frizione DS con molla a tazza e comando idraulico Magura, mentre i freni sono i Brembo

Set-up sospensioni

Le 125 austriache sono arrivate col settaggio “Sport”. La forcella WP XACT ad aria piace pur con il suo feeling poco scorrevole nel primo tratto. Dopo gli interventi sul mono, viene ridotta la pressione per renderla meno secca sulle braccia e diventa più equilibrata. Il mono WP XACT nel set-up di base spinge un poco in staccata. Per entrambi i piloti viene portato il galleggiamento a 104 mm, soluzione che rende la TC 125 molto equilibrata.

FORCELLA
WP XACT 48
Standard Boga D'Aniello
Compressione 7 7 7
Ritorno 7 7 7
Pressione (bar) 8,5 8,2 8,2
Sfilamento 2a tacca 2a tacca 2a tacca

MONO
WP XACT 48
Standard  Boga  D'Aniello
Compr. basse 13 13 13
Compr. alte 1 1 1
Ritorno 13 13 13
Negativo (mm) 38 104 104
MasterMX 2020: la prova della classe 125


IL GIUDIZIO DEI TESTER
 

MasterMX 2020: la prova della classe 125

Pablo

"All’inizio è sempre molto rigida, ci vuole un po’ per trovare il feeling; ma rispetto all’anno scorso sono serviti molti meno cambiamenti, è bastato sgonfiare un po’ la forcella e regolare il negativo ed è migliorata tanto, specie in curva. Di motore la trovo più reattiva ai bassi, e in allungo va sempre fortissimo".

MasterMX 2020: la prova della classe 125

Edoardo

"Difficile trovare differenze col KTM, anche di ergonomia: solo il telaietto posteriore è un po’ più sporgente sulla TC. Di sospensioni l’ho trovata un po’ migliore della KTM: l’ho abbassata un filo di sag perché nelle buche spingeva; invece di motore è un pelino meno pronta: la SX ha un po’ più 'botta'".

Il giudizio di XOFFROAD

La TC 125 è una gran bella moto, tendenzialmente rigida come la cugina arancio ma più "rotonda" e morbida di motore e leggermente diversa anche negli ingombri delle plastiche. Tra le due è questione di gusti, ma il comportamento è comunque simile e dominato dal motore pieno ai bassi e fortissimo in allungo, dal telaio svelto al limite della reattività e dalle sospensioni WP con la forcella ad aria, leggera ma anche "diversa" nel feeling. Grande efficacia in un pacchetto dal look unico.

MasterMX 2020: la prova della classe 125
MasterMX 2020: la prova della classe 125
MANUTENZIONE

Olio motore
Quantità: 0,8 litri
Sostituzione olio: dopo il rodaggio (5 ore) e poi ogni 20 ore

Filtro aria
Controllo e pulizia: dopo ogni uscita.
Sostituzione: dopo uso su terreni sabbiosi

Pistone
Sostituzione: ogni 20 ore

Pacco lamellare
Controllo: ogni 20 ore.
Sostituzione: ogni 40 ore

Candela
Sostituzione: ogni 20 ore

Miscela
Al 2,5% (1:40%)

PNEUMATICI
Anteriore Dunlop Geomax MX3SF 80/100-21"
Posteriore Dunlop Geomax MX3S 100/90-19"

MasterMX 2020: la prova della classe 125
Chiudi
MasterMX 2020: la prova della classe 125
Chiudi
MasterMX 2020: la prova della classe 125

KTM 125 SX

8.640 euro

32,60 CV - 87,8 kg

KTM ha fatto anni fa la scelta di considerare le 2T non come figlie di un dio minore, ma come una diversa declinazione della sua piattaforma tecnologica. Il risultato è la 125 SX di oggi: costruita e dotata come una 250 4T, ma più leggera

PRO/CONTRO

+
Motore
Stabilità
Ergonomia


Feeling freni

MasterMX 2020: la prova della classe 125

La 125 SX è la diretta discendente di una lunghissima linea di ottavo di litro da Cross made in Mattighofen. Evoluta senza stravolgimenti, mantiene il telaio monotrave in acciaio CrMo, il pacchetto sospensioni WP con le uniche forcelle ad aria rimaste sulla piazza (si chiamano ora XACT) e un motore dalla potenza proverbiale, arrivato a erogare 40 CV con un peso di appena 17,2 kg. Il carburatore è un classico Mikuni TMX 38 a valvola piatta

Set-up sospensioni

La forcella WP XACT ad aria viene subito scaricata nella pressione aria per renderla meno secca sulle braccia, divenendo in effetti molto più confortevole. Il mono WP XACT inizialmente scalcia un po’; come sulla Husqvarna TC 125 viene modificato il sag portandolo da 98 a 103 con buoni risultati: la moto spinge molto meno ed è più sicura, ma il mono resta ballerino. Chiudendo sia compressione che ritorno, diventa molto più controllato consentendo alla 125 SX di raggiungere un ottimo assetto.

FORCELLA
WP XACT 48
Standard Boga D'Aniello
Compressione 7 7 7
Ritorno 7 7 7
Pressione (bar) 8,5 8,2 8,2
Sfilamento 2a tacca 2a tacca 2a tacca

MONO
WP XACT 48
Standard  Boga  D'Aniello
Compr. basse 13 10 10
Compr. alte 1 1 1/2 1 1/2
Ritorno 13 10 10
Negativo (mm) 38 103 103
MasterMX 2020: la prova della classe 125


IL GIUDIZIO DEI TESTER
 

MasterMX 2020: la prova della classe 125

Pablo

"Subito benissimo: ti dà tanta confidenza e sicurezza. Mi piace più di plastiche, è più filante, e ha un’erogazione molto tranquilla sotto ma che in un attimo diventa esplosiva. Ha davvero tanto motore, ancora più cattiveria della TC nel passaggio tra basso e alto. Bene le sospensioni dopo averle regolate".

MasterMX 2020: la prova della classe 125

Edoardo

"Mi è piaciuta un sacco. Ha tanta potenza ed è pronta, stabile sul veloce, davvero completa; bella anche l’ergonomia in sella, manubrio e triangolazione. Non mi è piaciuta la forcella ad aria, che affonda tanto ma allo stesso tempo manca di sensibilità nel primo tratto. Benissimo invece il mono, che dà tanta trazione".

Il giudizio di XOFFROAD

Non dà confidenza immediata come la YZ125, ma ha un ottimo bilanciamento generale. Ovviamente è molto molto simile alla Husqvarna TC 125, ma la 125 SX in questa occasione ci è sembrata un filo più a posto di sospensioni - il che la ha resa anche più maneggevole - e anche un po' più brillante di motore, un po' a tutti i regimi. Questo la ha resa ancora più efficace, e complessivamente la migliore del nostro test davanti anche alla Yamaha.

MasterMX 2020: la prova della classe 125
MasterMX 2020: la prova della classe 125
MANUTENZIONE

Olio motore
Quantità: 0,8 litri
Sostituzione olio: dopo il rodaggio (5 ore) e poi ogni 20 ore

Filtro aria
Controllo e pulizia: dopo ogni uscita.
Sostituzione: dopo uso su terreni sabbiosi

Pistone
Sostituzione: ogni 20 ore

Pacco lamellare
Controllo: ogni 20 ore.
Sostituzione: ogni 40 ore

Candela
Sostituzione: ogni 20 ore

Miscela
Al 2,5% (1:40%)

PNEUMATICI
Anteriore Dunlop Geomax MX3SF 80/100-21"
Posteriore Dunlop Geomax MX3S 100/90-19"

MasterMX 2020: la prova della classe 125
Chiudi
MasterMX 2020: la prova della classe 125
Chiudi
MasterMX 2020: la prova della classe 125

Yamaha YZ125

7.490 euro

32,60 CV - 86,7 kg

All'estremo opposto della KTM 125 SX c’è la Yamaha YZ125, che ha in comune con le YZ-F solo le sospensioni. Il concetto del telaio e del motore sono invece quelli di 20 anni fa, ma a guidarla non si direbbe. Datele solo nuove plastiche!

PRO/CONTRO

+
Agilità
Erogazione
Forcella


Spinta ai bassi

MasterMX 2020: la prova della classe 125

Se la 125 SX è l’erede delle KTM degli Anni 90, la YZ125 è la stessa moto di allora, quanto meno a livello di motore e telaio, che resta il caratteristico semi-doppia culla in alluminio. Yamaha è stata parca con gli upgrade, che negli ultimi anni hanno interessato le sospensioni (ora le stesse KYB delle YZ-F, con la forcella AOS 48), il forcellone e le pedane. La MY20 è identica alla MY19, a sua volta identica alla MY18... Eppure la YZ125 resta un riferimento in pista

Set-up sospensioni

La forcella KYB AOS 48 in comune con le YZ-F sembra un po’ dura sulle buche, e viene aperta di qualche click in compressione da D’Aniello, scelta confermata da Boga. Una volta armonizzata col mono, funziona bene copiando in staccata a dovere. Il mono KYB dopo aver ammorbidito la forcella tende a scalciare un po’; il sag viene portato da 104 a 108 mm trovando un buon beneficio. La moto si comporta bene in tutte le fasi di guida.

FORCELLA
KYB AOS 48
Standard Boga D'Aniello
Compressione 12 15 15
Ritorno 12 12 12
Sfilamento

MONO
KYB 50-16
Standard  Boga  D'Aniello
Compr. basse 12 12 12
Compr. alte 1 1/2 1 1/2 1 1/2
Ritorno 11 11 11
Negativo (mm) 32 108 108
MasterMX 2020: la prova della classe 125


IL GIUDIZIO DEI TESTER
 

MasterMX 2020: la prova della classe 125

Pablo

"È una moto che per andare veloce devi guidare bene: le austriache ti aiutano di più con il loro motorone. Ma è leggera, maneggevole, molto agile e ti mette a tuo agio; mi pare migliorata ai bassi e prende anche meglio i giri, il che aiuta nei punti più lenti. La forcella a molle è più rigida nei polsi, ma funziona bene".

MasterMX 2020: la prova della classe 125

Edoardo

"All’inizio è un po’ strana, ma più giravo e più mi piaceva e nel canale alla fine era la migliore. Bene le sospensioni: la forcella è più scorrevole nel primo tratto, il mono sostiene meno del KTM. Peccato per il motore poco potente: con le austriache puoi sbagliare la marcia, qui no e poi mura molto prima".

Il giudizio di XOFFROAD

Parlare della YZ125 fa un po' impressione: ogni anno si aspetta che Yamaha la rinnovi e ogni anno lei resta più o meno la stessa. Eppure non perde veramente colpi: certo la spinta del motore è inferiore alle austriache, e in una classe come questa vuol dir tanto. Ma il suo equilibrio ciclistico resta "magico": immediata a scendere in curva, sicura e stabile sul veloce, bellissima in aria. Con queste armi la YZ125 si mantiene competitiva, come sta facendo vedere anche nei campionati nazionali e nell'europeo EMX125.

MasterMX 2020: la prova della classe 125
MasterMX 2020: la prova della classe 125
MANUTENZIONE

Olio motore
Quantità: 0,68 litri
Sostituzione olio: dopo il rodaggio e poi ogni 5 gare o 12,5 ore

Filtro aria
Controllo e pulizia: dopo ogni uscita  

Pistone
Sostituzione: ogni 12,5 ore

Pacco lamellare
Controllo: ogni 12,5 ore

Candela
Controllo: ogni 3 gare o 7,5 ore
Sostituzione se necessario

Miscela
Al 3% (1:33%)

PNEUMATICI
Anteriore Dunlop Geomax MX52F 80/100-21"
Posteriore Dunlop Geomax MX52 100/90-19"

MasterMX 2020: la prova della classe 125
Chiudi
MasterMX 2020: la prova della classe 125

Nessun commento

Per inserire un commento devi essere registrato ed effettuare il login.