Cerca

Seguici con

Motocross

Campionato Italiano MX Junior. Assegnati a Ottobiano i titoli 2018

Rispoli (Cadetti), Salvini (Junior), Lata (Senior) e Guadagnini (125) sono i nuovi Campioni 2018. Nel Challenge Yamaha si conferma D’Aniello

Campionato Italiano MX Junior. Assegnati a Ottobiano i titoli 2018
In una caldissima domenica di Ottobiano (PV) sono andate in scena le sfide finali dei giovanissimi piloti del Campionato Italiano MX Junior, sotto l’occhio delle telecamere per un’inedita diretta streaming.
Nella 125, non ci sono stati dubbi su chi sia stato il pilota più forte dell’anno: Mattia Guadagnini (HSQV Maddii Racing) ha confermato il suo stato di forma conquistando matematicamente il titolo già dopo la prima manche. Nella seconda sembrava ribadire il concetto finché la sua moto si è ammutolita per un problema tecnico. Stessa sorte per il secondo uomo del Campionato Lorenzo Corti (KTM MCR Motocross Team). Così si è scatenata la battaglia per conquistare gara e punti importanti per la classifica. Alla fine, dopo mille colpi di scena, l’ha spuntata a sorpresa Alberto Barcella (HSQV Maddii Racing) che ha fatto sua anche l’assoluta di giornata davanti a Mirko Valsecchi (Celestini Racing). In Campionato Guadagnini (600 pt.) ha preceduto Lorenzo Corti, 351 pt., e Alberto Barcella, 332 pt..
Nella speciale classifica riservata ai possessori di Yamaha YZ 125, valida per il Challenge Yamaha bLU cRU, Michele D’Aniello comanda davanti a Rodolfo Bicalho e Giulio Guarini. Il Main Event si terrà nell’area MotoLive durante il Week End di EICMA.
Colpi di scena a non finire anche nella 85cc. SENIOR, dove il neo Campione Italiano Valerio Lata (KTM Marchetti Racing) si è accontentato di un terzo posto in gara due dopo aver vinto la prima frazione, lasciano Tiberio Mazzantini (KTM Race Store) e Andrea Viano (KTM MGR Motocross Team) a combattere per la gara conclusiva oltre che per il secondo posto in Campionato. Alla fine l’ha spuntata un ottimo Mazzantini, per un podio finale che vede Lata a 620 pt. davanti a Mazzantini, 510 pt., e Viano 480 pt.
Nella 85cc. JUNIOR Nicola Salvini (KTM Bardhal Junior Team) ha avuto vita facile a conquistare entrambe le manche e il titolo italiano con una doppietta schiacciante, favorito anche dall’assenza del suo diretto rivale Ferruccio Zanchi (Husqvarna Motostore Racing Team) infortunatosi in settimana. Via libera quindi a Alfio Pulvirenti (KTM), due volte secondo, e ad Alberto Sanna (KTM) che ha completato il podio di giornata. In Campionato Salvini (680 pt.) ha preceduto Zanchi (440 pt.) e Pulvirenti (420 pt).
Anche nei CADETTI non sono mancate le sorprese, con il leader della classifica Brando Rispoli (KTM Oriora) attardato alla prima curva della manche iniziale per una caduta; un episodio che ha permesso a Alessandro Gaspari (KTM BTO) di conquistare gara 1 e soprattutto di tenere aperto il Campionato fino alla fine. Nella seconda frazione, però, è stato Gaspari a finire a terra nel primo giro, lasciando a Rispoli la gloria del titolo Cadetti. Terzo di giornata è risultato Riccardo Perrone, mentre in Campionato è Patrick Busatto (Yamaha) a occupare l’ultimo gradino del podio.
Sono state oltre 12.000 le visualizzazioni fino ad ora della diretta streaming sui canali web di Off Road Pro Racing, che hanno certificato l’interesse da parte del pubblico per questo bellissimo Campionato.
L’appuntamento conclusivo per gli Junior sarà a Cingoli (MC), il prossimo 7 ottobre, dove si terrà il Trofeo Delle Regioni a squadre.

Nessun commento

Per inserire un commento devi essere registrato ed effettuare il login.