Cerca

Seguici con

Moto

Matrimonio Ducati-KTM: si, forse, ma anche no

Redazione
dalla Redazione il 14/12/2018 in Moto
Matrimonio Ducati-KTM: si, forse, ma anche no
Chiudi

Stefan Pierer spende parole di grande stima per Ducati. Ma prima di parlare di acquisto bisogna considerare che…

Matrimonio Ducati-KTM: si, forse, ma anche no

In una recente intervista al periodico specializzato Speedweek, il boss di KTM Stefan Pierer ha avuto parole di apprezzamento per Ducati, definita “la Ferrari della moto” e “l’unico marchio che potrebbe stare nel perimetro del nostro gruppo, perché MV Agusta è troppo piccola ed escludo che potremmo interessarci a Triumph”.

Gli scenari: perché sì

La domanda è: perché KTM potrebbe essere interessata a Ducati? Per colmare l’unico buco che ha nella gamma, ovvero nelle supersportive di alto livello. E per conquistare quel prestigio sportivo nel mondo della velocità che stenta a trovare camminando con le proprie gambe (si vedano i modesti risultati raggiunti nei primi due anni di MotoGP). Inoltre non è un mistero cheDucati non sia più una priorità per il gruppo Volkswagen, che intende monetizzare le attività non centrali (come i mezzi pesanti e appunto le moto). Lo stesso Pierer sa bene che i margini di crescita non potranno essere così cospicui come lo sono stati in questi anni. E che l’unico modo per diventare più grandi è fare shopping di aziende più piccole. Ducati, sia per volumi (55mila moto l’anno) sia per posizionamento, potrebbe essere una preda fattibile.

Continua a leggere l’articolo completo su DUERUOTE.IT

Nessun commento

Per inserire un commento devi essere registrato ed effettuare il login.